Il mio viaggio negli Stati Uniti è stato indimenticabile e magico: ho esplorato luoghi come la California con la bellissima San Francisco, Los Angeles, Monterey, sono rimasta “abbagliata” da città fuori dal normale come Las Vegas e mi sono rilassata sulla Riviera Maya in Messico.
Ad oggi questo è stato il viaggio più lungo e più lontano dall’Italia che io abbia fatto, il primo che richiedeva documenti vari da fare e una meticolosa preparazione: esta, passaporto, prenotazione di tour ed escursioni, hotel, spostamenti aerei e per ultimo, ma non per questo meno importante, la famigerata valigia.
Sì, preparare la valigia per un viaggio negli USA è tutta un’altra storia, per via delle diverse accortezze a cui dovresti e devi fare attenzione.
Bisogna pensare ai controlli piuttosto rigidi negli aeroporti americani, al meteo che ti attenderà, alle attività che si vogliono fare, nonché a tutto il necessario per un viaggio di almeno 7-10 giorni. Il mio è durato ben 15 (ma non sono mai abbastanza per un posto così incredibile!).
Quindi, vediamo insieme cosa mettere in valigia per gli Stati Uniti: info e consigli utili.
Buona lettura!

Valigie adatte per gli Stati Uniti

lucchetto tsa viaggiARE IN america

Lucchetto TSA e carte di credito

Prima di pensare a cosa mettere in valigia per gli Stati Uniti, bisogna innanzitutto capire qual è la valigia adatta a noi in base al numero di viaggiatori, alle località scelte, alla durata del viaggio, alla stagione. A mio parere non può mancare almeno un bagaglio in stiva e uno a mano, anche perché tante cose non si possono portare in quello a mano.
Le misure dei bagagli sono sempre da consultare sui siti ufficiali delle compagnie con le quali viaggi, ma fai attenzione perché se ci sono degli spostamenti interni potresti utilizzare altre compagnie che hanno regole diverse. Durante il mio viaggio negli USA ho utilizzato Air France, Delta, Alitalia ad esempio.
La cosa che non deve mancare è il lucchetto TSA richiesto obbligatoriamente dagli Stati Uniti (in seguito agli attacchi terroristici del 2001). Si tratta di un lucchetto con codice a tre o quattro cifre che può essere aperto anche attraverso una speciale chiave passe-partout in possesso degli agenti TSA. Chiaramente sarai tu a scegliere la combinazione per chiuderlo.
Se devi acquistare un nuovo bagaglio scegli una con chiusura TSA integrata, se invece già la possiedi acquista un lucchetto TSA.

Tour in California e Las Vegas: consigli e info per organizzarlo

Cosa serve per andare in America? Documenti per un viaggio negli USA e info

Documenti per andare negli Stati Uniti

ESTA-per-gli-USA

ESTA per gli USA

Ne ho parlato approfonditamente in altri articoli come quello sui 10 consigli per un viaggio negli USA, sinteticamente i documenti richiesti sono:

  • passaporto;
  • esta, sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio;
  • modulo 6059B, che viene consegnato durante il volo. È un foglio per la dichiarazione di determinati oggetti presenti nei propri bagagli. Attenzione a ciò che scrivi, gli agenti americani sono scrupolosi e se si dichiara il falso si rischiano multa e confiscazione di beni.

A conclusione di tutto c’è la famosa “intervista” alla dogana, dove gli agenti ti porranno domande di carattere generale come, ad esempio, i motivi del viaggio, quanto rimarrai negli States, qual è la tua occupazione. Mi raccomando, mai mentire!

Assicurazione di viaggio per gli Stati Uniti

Quando si viaggia all’estero, specialmente in un Paese come l’America, l’assicurazione di viaggio non può mancare per viaggiare senza pensieri. Assicurati di scegliere una che copra danneggiamento, furto e smarrimento dei propri bagagli (pensa che io l’ho perso in uno scalo ad Atlanta e l’ho ricevuto a casa alla fine del viaggio, fortunatamente!).
Posso consigliarti un’ottima assicurazione, ovvero HeyMondo, che per i lettori di Souvenirdiviaggio riserva il 10% di sconto.
L’assicurazione copre le spese mediche, ha un’assistenza h24 e un’app di assistenza al viaggio, copre in caso di annullamento viaggio, furto, danneggiamento e mancata riconsegna del bagaglio. Sei coperto anche in caso di trasferimento medico e rimpatrio, nonché prolungamento del viaggio per quarantena medica.

Scopri di più sull’Assicurazione HeyMondo

Cosa mettere in valigia per gli Stati Uniti?

valigia-perfetta-cosa-portare

Valigia e passaporto

Cosa non mettere in valigia: cose vietate negli USA

Prima di dirti cosa mettere nel bagaglio per gli Stati Uniti, vorrei fare una breve lista delle cose vietate, dato che sono un po’ diverse dalle altre mete.
In generale nel bagaglio a mano bisogna evitare qualsiasi oggetto pericoloso e contundente, però negli USA sono vietati anche insaccati, latticini freschi, carni fresche, alcune tipologie di frutta e verdura.
Pensa che per aver dichiarato di avere con noi “frutta fresca” sul modulo 6059B (una mela rimasta dal pranzo che mio marito voleva mangiare, poi cestinata appena fuori dall’aereo), abbiamo passato diversi minuti di angoscia in un’ala deserta dell’aeroporto, interrogati sulla fine del frutto che non avevamo più con noi. I controlli sono davvero rigidi!
I liquidi sono consentiti entro un massimo di 100 ml e si possono portare tutti gli alimenti e latte per neonati, così come medicinali.

♥Acquista i tuoi biglietti per le attrazioni e risparmia tempo!

Valigia per gli Stati Uniti: cosa mettere

Cosa mettere in valigia per gli USA, dunque? Le due cose principali a cui fare riferimento è la meta e la stagione, però spesso si incontrano vari microclimi naturali e artificiali.
Tieni conto che sugli aerei e sui bus si gela (gli americani tengono l’aria condizionata molto bassa), in California di giorno fa molto caldo mentre la sera la temperatura scende e si sta bene con la felpa.
A Las Vegas si arriva a superare i 40 gradi e ci si “rinfresca” in pochi istanti entrando nei vari hotel con casinò, nei Parchi Nazionali dell’Ovest fa molto caldo, ma puoi essere sorpreso da improvvise piogge e vento. In Messico ho incontrato un gran caldo sia di giorno che di sera. Insomma, c’è di tutto!
In generale, ti consiglio di avere nel bagaglio a mano lo stretto necessario per la sopravvivenza (visti i tanti scali in un viaggio in America può succedere che il bagaglio venga disperso).

Cosa mettere nel bagaglio a mano per gli USA

Ecco una check list per una bagaglio a mano per gli Stati Uniti, che poi è applicabile anche per altri viaggi:

  • documenti per viaggiare (carta d’identità, ESTA, passaporto e carta di credito che in America è essenziale);
  • fotocopie dei documenti;
  • nomi e numeri di hotel ed eventuali noleggi di auto;
  • caricatori smartphone;
  • adattatori;
  • beauty case (prediligi i famosi campioncini che ci danno in diversi negozi e spesso rimangono inutilizzati. Ti saranno utilissimi!);
  • fazzoletti e salviette;
  • almeno 2-3 cambi completi;
  • snack;
  • farmaci essenziali;
  • oggetti di valore (pc, tablet e smartphone).

Ricorda poi di lasciare un po’ di posto ai souvenir che potresti comprare.

Abbigliamento per gli Stati Uniti: come vestirsi e cosa portare in valigia

acquisto-felpa-san-francisco

Io mentre acquisto una felpa a San Francisco;-)

Vestirsi a cipolla qui è una regola imprescindibile. La cosa che consiglio caldamente, in particolare alle donne come me, è di non portare dei vestiti eleganti e particolari perché serviranno a poco o niente.
Un vestito elegante ci può stare, leggero e facilmente trasportabile, ma non esageriamo perché durante il giorno indosseremo solo abiti comodi come t-shirt e jeans, tuta o leggings che sono l’ideale per muoversi in ambienti diversi con facilità.
A tal proposito, ti consiglio di dare un’occhiata a questi leggings donna pratici, ma allo stesso tempo alla moda, poco voluminosi e leggeri. Troverai sicuramente il capo più adatto a te!
Per gli uomini shorts e t-shirt o una tuta saranno gli outfit più adatti.

E le scarpe?

Attenzione alle scarpe: essendo inizi luglio io sono andata con dei sandali che, per quanto possano essere comodi, restano inadatti per lunghe camminate in città, nel deserto (ho attraversato la Death Valley e il Deserto del Mojave) e nei grandi parchi americani.
Tornassi indietro avrei indossato un paio di scarpe da ginnastica, trekking e sneakers. Insomma, chiuse!
Se per qualche eccezionale motivo il viaggio dura pochi giorni e si prevede di non camminare molto si può utilizzare il sandalo.

Infine, sembra scontato, ma non dimenticare crema solare, cappellino e occhiali da sole. Ad esempio, a San Francisco di giorno mi sono quasi ustionata, nonostante c’era un bel vento fresco, mentre la sera faceva freddo e ho dovuto acquistare una felpa.
In ogni caso se ti dovessi rendere conto di aver bisogno di qualcosa puoi sempre acquistare un capo d’abbigliamento negli USA, si trova di tutto e ti porti a casa un “utile” souvenir (l’importante è avere lo spazio in valigia per riportarlo a casa). Ricorda però di non comprare a scatola chiusa: un taglia M americana è molto più una abbondante di una M europea!

Attività e tour in California

Dove dormire in California



Booking.com

Queste sono le informazioni e i consigli utili su cosa mettere in valigia per gli Stati Uniti: come prepararla e l’abbigliamento più adeguato da portare (e indossare!).
Non dimenticare di fare sempre una check list con tutte le cose da inserire nel bagaglio e portala con te! Ti sarà utile prima di andare via dagli hotel per essere tranquillo di non aver dimenticato niente.
Se hai qualche domanda o vuoi lasciare un pensiero, ti aspetto nei commenti!

 

Post con contenuto promosso da adidas.it


Lucia Nuzzaci

Ciao sono Lucia, sociologa per formazione, copywriter e travel blogger dal 2017 per lavoro, fondatrice di souvenirdiviaggio.it per dare spazio e vita ai miei viaggi. Amo scrivere, parlare, leggere, viaggiare con mio marito e i miei due figli, fissare gli istanti di un viaggio in mille scatti.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©Souvenirdiviaggio, tutti i diritti sono riservati. SouvenirDiViaggio è un blog di proprietà di Lucia Nuzzaci

;