Bassano del Grappa: cosa vedere e fare nella città sul fiume

bassano del grappa cosa vedere-souvenirdiviaggio
Bassano del Grappa, Veneto

La famosissima grappa, i prodotti gastronomici, l’artigianato e le ceramiche sono l’orgoglio di Bassano del Grappa, questo piccolo e grazioso borgo che ho avuto il piacere di visitare giusto qualche settimana fa.
Devo dire che è stato un bel viaggio e ho visto cose che non mi aspettavo… soprattutto ho potuto fare delle foto molto suggestive!
Già appena ho messo piede in città ho ammirato lo splendido panorama di Bassano del Grappa attraversata dal fiume Brenta e con sullo sfondo il celebre Ponte degli Alpini, uno dei ponti più caratteristici d’Italia grazie alla sua copertura in legno.
Bassano è visitabile tranquillamente in giornata, magari facendo un salto nei dintorni, ad esempio nello splendida città murata Cittadella per percorrere il Camminamento sulle mura. Io l’ho fatto in circa mezza giornata, sempre in compagnia del mio piccolo nuovo arrivato.
Vediamo allora insieme cosa vedere e fare a Bassano del Grappa, ripercorrendo la mia esperienza.

Bassano del Grappa: cosa vedere e vedere

Attraversa il Ponte Vecchio di Bassano del Grappa

ponte degli alpini bassano del grappa
Ponte degli Alpini, Bassano del Grappa

Appena arrivata a Bassano del Grappa, il luogo in cui subito mi sono diretta è stato proprio lo storico Ponte degli Alpini. Per farlo ho passeggiato sul lungo fiume, da cui già si vedeva il ponte da lontano, accompagnata dal fragore del fiume tra le rocce.
E’ doveroso raccontarti un po’ di storia, perchè il Ponte degli Alpini è stato al centro di numerose battaglie e fu distrutto e ricostruito tante volte. Dopo l’ennesimo crollo dovuto a una piena del fiume Brenta nel 1567, la sua ricostruzione fu progettata dal grande architetto Palladio. Resistette ben 200 anni, ma fu distrutto e ricostruito per ancora due volte.

ponte degli alpini - bassano
Ponte degli Alpini, Bassano del Grappa

Fu poi attraversato dalle truppe italiane del generale Luigi Cadorna durante la prima guerra mondiale e, nel 1945, durante un’azione dei partigiani, fu di nuovo raso al suolo. La vicissitudini di questo ponte terminarono con la ricostruzione per volontà degli Alpini secondo l’originale disegno di Palladio… Da qui, nasce il soprannome di Ponte degli Alpini!

panorama ponte degli alpini bassano
Panorama dal Ponte degli Alpini, Bassano del Grappa

Purtroppo quando l’ho attraversato non ho potuto godere appieno del bellissimo panorama, poiché c’erano dei lavori in corso. Tuttavia, qualcosina ho intravisto. E’ stato bello camminare su tanti secoli di storia!

Passeggia per le vie del centro storico di Bassano del Grappa

distilleria nardini-centro storico bassano
Distilleria Nardini, Bassano del Grappa

Subito dopo aver attraversato il ponte mi sono ritrovata nel cuore del centro storico, dove pullulano i negozietti di ceramiche colorate, le trattorie e specialmente le distillerie che vendono le storiche grappe.
Da menzionare la famosissima Nardini, la più antica distilleria d’Italia nonchè una delle più grandi in Italia e in Europa. Quì non ho potuto fare a meno di assaggiare il celebre “mezzo e mezzo” composto da rabarbaro e selz, con l’aggiunta di una scorzetta di limone. Un cocktail d’altri tempi, da provare!
Camminando per le vie del centro storico ho percepito una sensazione di pace. L’atmosfera che si respira tra le strade di Bassano è particolarmente rilassata e ti riporta, metro dopo metro, in un’epoca antica!

Ammira Piazza Libertà a Bassano del Grappa

piazza libertà bassano del grappa
Piazza Libertà, Bassano del Grappa

Curiosando tra un vicolo e l’altro sono arrivata in Piazza Libertà, una delle due piazze principali di Bassano del Grappa insieme a Piazza Garibaldi.
Di Piazza Libertà, un tempo denominata ”Piazza dei Signori”, mi ha attirato subito l’elegante porticato sui lati, l’enorme facciata della chiesa di San Giovanni Battista e la Loggia del Comune con il grande orologio a quadrante azzurro.

chiesa san giovanni battista bassano
Chiesa di San Giovanni Battista, Bassano del Grappa

In particolare, la chiesa cattura subito l’attenzione con le sue lunghe colonne, il colore chiaro e lo stile neoclassico. All’interno è da non perdere la preziosa Pala d’altare con San Giovanni Battista, opera giovanile dell’artista Giambattista Piazzetta.

Concediti uno spritz in Piazza Garibaldi a Bassano del Grappa

fontana del bonaguro bassano
Fontana del Bonaguro, Piazza Garibaldi – Bassano del Grappa

Facendo solo qualche metro più avanti, sono arrivata nella splendida Piazza Garibaldi, secondo me l’anima di Bassano dato che è ricca di bar e gente. Qui mi sono concessa un ottimo spritz 😉
Conosciuta anche come “piazza della Fontana” è ampia, con al centro la fontana del Bonaguro e costellata da splendidi palazzi.
Di notevole interesse sono le due colonne presenti, una sormontata dalla statua del Leone di San Marco e l’altra dalla statua di Bassiano.

torre civica bassano del grappa
Torre Civica, Piazza Garibaldi – Bassano del Grappa

Inoltre, da questa piazza si staglia per 43 metri la Torre Civica (che è visitabile su richiesta) e si possono vedere la Chiesa di San Francesco e il Museo Civico.
La chiesa di San Francesco è in stile romanico – gotico con la tipica facciata a capanna, struttura che ricorda molto la chiesa di San Francesco a Treviso.

chiosco san francesco bassano
Chiosco convento San Francesco, Bassano del Grappa

Nella lunetta sul portone di ingresso c’è uno splendido affresco di Luca Martinelli, mentre sulla destra è situata l’entrata nel piccolo chiosco del convento adiacente. Consiglio di visitarlo, dato che è un luogo molto carino, silenzioso e conserva alcuni reperti storici.

Visita il Castello degli Ezzelini a Bassano del Grappa

castello degli ezzelini bassano del grappa
Castello degli Ezzelini, Bassano del Grappa

Il mio viaggio a Bassano del Grappa si è concluso con la visita al Castello degli Ezzelini, nome dovuto alla famiglia germanica degli Ezzelini, dove ad accogliermi all’ingresso c’era l’enorme  Torre Bolzonella (o “Ser Ivano”) alta più di trenta metri.
Il castello, nel medioevo, aveva grande importanza militare poichè sito in posizione strategica, allo sbocco delle montagne. Resistette perfino ai bombardamenti degli Ungheresi e dell’Imperatore Sigismondo nell’assedio del 1411-12, e per questo considerato inespugnabile.

giardino castello bassano del grappa
Giardino Castello degli Ezzelini, Bassano del Grappa

Si possono vedere le strutture murarie dei primi decenni del XII secolo e il giardino fatto di ciottoli, in cui si respira un’aria di assoluta serenità.
L’intero complesso è stato oggetto di intervento di restauro e, oggi, gli spazi interni sono destinati ad accogliere mostre temporanee.

I musei di Bassano del Grappa

mueo degli alpini, bassano
Museo del Ponte degli Alpini, Bassano del Grappa

I musei purtroppo non gli ho potuti visitare, ma ce ne sono parecchi e vale la pena farci un salto. Quindi voglio concludere indicandoti i principali:

  • Museo della Ceramica, che presenta un’esposizione di ceramiche che partono dal medioevo fino ad arrivare al XIX secolo.
    Orari: 10:00 – 19:00 (Chiuso il martedì) / Costi: €7,00 intero / €5,00 ridotto / Museo della Ceramica + Museo Civico €10,00  intero / € 8,00 ridotto
  • Poli Museo Grappa in cui viene raccontata la storia della distillazione e della grappa attraverso un breve tour, con la visita finale in un piccolo negozio in cui ci sono grappe di tutti i tipi.
    Orari: 9:00 – 19:30 / Costi: gratuito / €3,00 ingresso + degustazione 5 prodotti
  • Museo Hemingway e della Grande Guerra, dove ci sono 5 grandi sale espositive in cui vengono narrate le fasi del conflitto. Hemingway accoglie i visitatori con i suoi romanzi “Addio alle armi” e “Di là dal fiume e tra gli alberi” nella sala d’ingresso.
    Orari: da martedì a domenica 10:00 – 13:00 e 15:00 – 18:00 (Chiuso il lunedì) / Costi: €5,00 intero / €3,00 ridotto
  • Museo del Ponte degli Alpini, a cui si accede attraverso una caratteristica taverna. Qui sono conservati vari cimeli e racconti relativi alle guerre e alla storia del ponte.
    Orari: 9:00 – 20:00 (Chiuso il lunedì) / Costi: €1,50
  • Museo Civico, nel quale sono ospitate collezioni di storia naturale, libri e dipinti. C’è un’interessante sezione dedicata ad Antonio Canova che raccoglie tremila disegni autografi, l’epistolario, gessi, bozzetti e la serie, unica, dei monocromi.
    Orari: 10:00 – 19:00 (Chiuso il martedì) / Costi: €7,00 intero / €5,00 ridotto Museo della Ceramica + Museo Civico €10,00  intero / € 8,00 ridotto

E tu, sei mai stato a Bassano del Grappa? Pensi ci sia qualcos’altro da vedere? Raccontalo nei commenti!

4 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.