Cosa vedere a Siena in un giorno: itinerario a piedi e luoghi di interesse

cosa vedere a siena-souvenirdiviaggio

Siena è una delle città più visitate della Toscana e, ricordando i bei momenti del mio viaggio, ne capisco bene le motivazioni!
Vero è che Firenze e Pisa rimangono tra le più ambite da turisti stranieri e non, ma pensando al mio stupore davanti all’enorme Piazza del Campo o alla meravigliosa facciata di marmo bianco della Cattedrale di Siena, stai certo che anche qui ne avrai di cose da vedere e non resterai deluso!
Visitare Siena in un giorno consente di esplorarla piuttosto bene, ammirando il centro storico, i monumenti e le sue principali opere. Vanno bene 1 o 2 giorni al massimo, poi puoi dedicarti ai suoi bellissimi dintorni, come San Gimignano e Monteriggioni.
Seguendo l’itinerario che ho preparato per te, potrai apprezzare le attrazioni principali raggiungibili tutte comodamente a piedi e assaggiare l’atmosfera di questa antica città. Fortemente raccomandata è, tra l’altro, la cucina toscana e senese, davvero saporita e gustosa: l’ho provata e quindi posso confermarlo!
Ecco quindi cosa vedere a Siena in un giorno con la mappa dell’itinerario a piedi. Prendi carta e penna, oppure salva tra i preferiti la cartina e… parti!

Mappa: itinerario a piedi di Siena in un giorno

Cosa vedere a Siena in un giorno

Duomo di Siena

duomo di siena-souvenirdiviaggio
Duomo di Siena, Siena

Percorri Via Fusari, ricca di particolari negozi di colorate ceramiche, e arriverai davanti alla maestosa Cattedrale di Siena dedicata a Santa Maria Assunta. Riconoscerai subito lo stile che accomuna i maggiori edifici religiosi di Firenze e Pisa, con l’esterno interamente in marmo bianco interrotto armonicamente da elementi di tonalità più scure, e l’imponenza che lascia senza fiato.
Lo stile è romanico-gotico, con la parte inferiore della facciata realizzata da Giovanni Pisano. L’estremità posteriore della cattedrale, orientata verso nord-est, ha una propria facciata, che guarda verso il Battistero di San Giovanni. Il campanile, alto ben 77 metri, è anch’esso in stile romanico, in fasce di marmo bianco e verde.

libreria piccolomini-souvenirdiviaggio
Libreria Piccolomini, Duomo di Siena

L’interno è ancor più sorprendente e assolutamente da vedere con le splendide e slanciate arcate, il Pavimento decorato con una tecnica straordinaria, la Libreria Piccolomini contenente gli splendidi affreschi del Pinturicchio e dei suoi allievi, tra cui spicca un giovane Raffaello Sanzio. Tante altre sono le opere presenti, dalle sculture di Nicola e Giovanni Pisano, Donatello, Michelangelo e Bernini, a dipinti come la celebre Maestà di Duccio di Buoninsegna.

La mia esperienza è stata arricchita dalla presenza del coro intento a fare delle prove di canto: così ho potuto godere della suggestiva acustica che ha reso le voci dei cantori quasi celestiali!

Orari: 1 marzo – 31 ottobre: 10:30 – 19:00 / Festivi: 13:30 – 18:00 / Prefestivi: 10:30 – 18:00
1 novembre – 28 febbraio: 10:30 – 17:30 / Festivi: 13:30 – 17:30 / Prefestivi: 10:30 – 17:30
26 dicembre – 6 gennaio: 10:30 – 18:00 / Festivi: 13:30 – 17:30 / Prefestivi: 10:30 – 17:30
Prezzi: intero dagli €8,00 ai €15,00 in base alla stagione, Ridotto €2,00 / €20,00 per Duomo e Porta del Cielo (sottotetti e piano terra sopra il pavimento di solito non accessibili al pubblico), Ridotto €5,00 / Solo Cattedrale dai €5,00 agli €8,00
Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa

Piazza del Campo

piazza del campo, siena-souvenirdiviaggio
Piazza del Campo, Siena

Dal Duomo sarà semplicissimo arrivare alla famosa Piazza del Campo e, ancor più affascinante, sarà vederla apparire in tutta la sua grandiosità provenendo dalla stretta via Costa Barbieri… meravigliosa! Secondo me una delle piazze più particolari mai viste, con la sua forma a conchiglia su cui si affacciano negozi e ristoranti, la sua bellezza e integrità architettonica e luogo simbolo in cui due volte l’anno si svolge il Palio di Siena. Qui c’è davvero tanta gente e molti ragazzi sono seduti per terra: una particolare abitudine!

piazza del campo-siena-souvenirdiviaggio
Piazza del Campo, Siena

Su Piazza del Campo si affaccia il Palazzo Pubblico con la Torre del Mangia (di cui parlerò successivamente) e al suo centro si distingue la Fonte Gaia, punto in cui in passato era situata una sorgente, ovvero una vasca rettangolare ideata da Jacopo della Quercia.

Valutazione
: 4.7
Visualizza sulla mappa

Palazzo Pubblico e Torre del Mangia

palazzo pubblico, siena-souvenirdiviaggio
Palazzo Pubblico, Siena

Il Palazzo Pubblico, che avrai sicuramente visto in tante cartoline e souvenir, è un simbolo di Siena e rappresenta uno dei più eleganti e fantasiosi esempi di architettura gotica. Costruito tra il 1288 e il 1342, fu sede del Governo dei Nove, mentre oggi ospita il Museo Civico e l’amministrazione comunale senese.
Generalmente la visita al Palazzo Pubblico di Siena comincia dal Cortile del Podestà, chiamato “entrone”, in cui sostano i cavalli che corrono il Palio prima di entrare in piazza.
Da qui si accede nel Museo Civico, con le sue sale ricche di opere d’arte, e che comprende la Loggia panoramica (rivolta a sud, dove i nove che governavano la città ammiravano i possedimenti di Siena fino all’orizzonte) ed una grande Cappella in stile gotico.

torre del mangia, siena-souvenirdiviaggio
Torre del Mangia, Siena

Dallo stesso cortile si accede, inoltre, alla Torre del Mangia, alta 88 metri, sulla quale si può salire e ammirare dalla sua sommità lo spettacolare panorama sulla piazza e tutta Siena.

Orari: 01 novembre – 15 marzo ore 10:00 – 18:00 / 16 marzo – 31 ottobre ore 10:00 – 19:00
Torre del Mangia: 16 Novembre – 28 Febbraio 10:00 – 16:00 / 1 Marzo – 15 Novembre 10:00 – 19:00 / 01 gennaio 12:00 – 16:00
Costi: intero €9,00, Ridotto €8,00 / Torre del Mangia €10,00 / Biglietto cumulativo per la Torre del Mangia e il Museo Civico (Palazzo Pubblico) € 13,00
Valutazione: 4.6
Visualizza sulla mappa

Loggia della Mercanzia

loggia della mercanzia-siena-souvenirdiviaggio
Loggia della Mercanzia, Siena

La Loggia della Mercanzia è un’altra cosa da vedere a Siena in un giorno, la troverai alle spalle di Piazza del Campo e fa parte del palazzo del Circolo degli Uniti.
La Loggia della Mercanzia è un’opera in stile gotico- rinascimentale, composta da un ampio loggiato aperto a tre alte arcate con statue e ricchi capitelli.
Venne costruita come ampliamento ed arricchimento del Palazzo della Mercanzia, sede dell’Arte della Mercanzia della Repubblica di Siena. Rappresenta un’immagine praticamente intatta della Siena che fu!

Valutazione: 4.2
Visualizza sulla mappa

Santuario di Santa Caterina

portico dei comuni-casa di santa caterina da siena-souvenirdiviaggio
Portico dei Comuni, Santuario di Santa Caterina – Siena

Chi non conosce la famosa Santa Caterina da Siena, patrona d’Italia e d’Europa? E’ proprio a Siena si trova la Casa natale della Santa, che poi venne trasformata in un santuario nel 1464. Qui ci sono diverse testimonianze relative alla sua vita e la casa è composta da vari ambienti: l’Oratorio del Crocifisso (in cui è custodito il crocifisso delle stimmate che la santa ricevette), l’Oratorio della Cucina, ricavato da quella che la tradizione indica come la cucina della famiglia Benincasa, l’Oratorio della Camera affrescato da Alessandro Franchi. All’ingresso trovi invece un bel portico, detto il Portico dei Comuni, così chiamato perché ogni comune italiano contribuì simbolicamente alla sua realizzazione con un mattone.

Orari casa santuario: 9:30 – 19:00 / Chiesa del Crocifisso: 9:30 – 12:30; 15:00 – 19:00
Costi: gratuito
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Fontebranda

fontebranda,siena-souvenirdiviagggio
Fontebranda, Siena

Una sorgente di acqua, ma anche di leggende e tradizioni: Fontebranda, ai margini dell’antica città, è la fonte più grande e famosa della città toscana. Un’antica leggenda, ad esempio, racconta che chi beve l’acqua del pozzo diviene tacciabile di leggerezza (che proverbialmente è attribuita ai senesi).
Nel rione di Fontebranda nacque tra l’altro santa Caterina da Siena, nel 1347, per questo è anche chiamata “La Santa di Fontebranda”. La sua casa è a pochi passi dalla fonte.
Fontebranda ha origine medioevale e, proprio per richiamare la sua storia, è stata installata una curiosa installazione sonora che ogni mezz’ora e per cinque minuti riproduce suoni, rumori e dialoghi del 1337… Da non perdere!

Costi: gratuito
Valutazione: 4.2
Visualizza sulla mappa

Basilica di San Domenico

basilica di san domenico, siena. souvenirdiviaggio
Basilica di San Domenico, Siena

Situata tra il piazzale di San Domenico e via della Sapienza, la Basilica di San Domenico è una delle più importanti chiese di Siena e molto frequentata da Santa Caterina. All’interno ci sono dei dipinti e affreschi, come la Canonizzazione di Santa Caterina, tela realizzata da Mattia Preti, il Crocifisso, dipinto intorno al 1450-1460 dal senese Sano di Pietro e la Crocifissione, del 1600, firmata da Ventura Salimbeni. Inoltre, contiene la reliquia di Santa Caterina da Siena (la testa).
L’esterno è invece severo, liscio e massiccio, tipico degli ordini mendicanti che utilizzavano materiali umili per costruire le chiese.

panorama su siena.souvenirdiviaggio
Panorama dalla Basilica di San Domenico, Siena

Ricordo una cosa molto importante: essendo la Basilica posta su un’altura che domina il piano di Fontebranda, dall’alto si gode di una vista splendida del Duomo e della Torre del Mangia. Quindi, la piccola fatica per salirci sarà assolutamente ricompensata!

Orari: Marzo – Ottobre 7:00 – 18:30
Novembre – Febbraio 8:30 – 18:00
Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa

Fortezza Medicea

fortezza medicena-siena-souvenirdiviaggio
Fortezza Medicea, Siena

La Fortezza Medicea è un altro luogo di interesse di Siena da vedere. Un’oasi di pace con spalti e bastioni da cui si può vedere un bel panorama sulla città. La Fortezza Medicea, forse per la sua tranquillità, i suoi percorsi e le panchine presenti su cui rilassarsi, è il luogo dove molti senesi vanno a passeggiare, correre e chiaccherare.
Costruita nel 1563 da Cosimo I de’ Medici, duca di Firenze, ha dimensioni davvero notevoli ed è tutta fatta in mattoni, con ai vari angoli imponenti bastioni. Su tre di questi è affisso lo stemma della famiglia Medici.

fortezza medicea-panorama-siena-souvenrdiviaggio
Fortezza Medicea, Siena

Al centro della Fortezza c’è un anfiteatro che in estate viene utilizzato per il cinema all’aperto, concerti e spettacoli. All’esterno, si trovano i Giardini della Lizza e il Parco della Rimembranza, con la scenografica fontana di San Prospero.

Costi: gratuito
Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa

Piazza e Palazzo Salimbeni

piazza salimbeni, siena-souvenirdiviaggio
Piazza Salimbeni, Siena

Chiudiamo le attrazioni di Siena con questo luogo: Piazza Salimbeni. 150 fa la piazza era occupata dalla Rocca dei Salimbeni e dai suoi giardini. L’architetto Giuseppe Partini la modificò nel corso del tempo, trasformando in maniera decisa i decori e prospetti originari.
Al centro della piazza troviamo la maestosa statua di Sallustio Bandini, economista e religioso senese, noto per aver inventato le cambiali, mentre sui tre lati sono situati tre palazzi, Tantucci, Salimbeni e Spannocchi.
Il palazzo Salimbeni ospita la sede centrale del Monte dei Paschi di Siena, celebre e antica banca. Questa piazza è forse uno dei più suggestivi impatti che il visitatore può avere con la storia di Siena!

Valutazione: 4.3
Visualizza sulla mappa

Cosa vedere a Siena, ancora?

Se ti è rimasto del tempo, oppure hai un altro giorno a disposizione, non perderti queste attrazioni:

  • Pinacoteca Nazionale, custodisce importanti opere fra cui quelle di Duccio di Boninsegna, Simone Martini, Pietro e Ambrogio Lorenzetti, Domenico Beccafumi.
    Orari: dal martedì al sabato 08:15 – 19:15 / Domenica, lunedì e festivi 09:00 – 13:00
    Costi: €4,00, Ridotto €2,00
  • Basilica di San Francesco, in stile romanico, fu eretta nel XIII secolo e ingrandita nei due secoli successivi in quella che è l’immensa struttura gotica attuale. Al suo interno conserva la pisside con le Sacre Particole.
    Orari: tutti i giorni 7:30 – 12:00; 15:30 – 19:00
  • Santa Maria della Scala, complesso museale situato di fronte al duomo con all’interno un labirinto di gallerie e livelli, affreschi colorati, un archivio di scoperte archeologiche e tesori preservati nella sala delle reliquie. Il pellegrinaio è la sala da non perdere con un ciclo di affreschi di Domenico di Bartolo, Lorenzo Vecchietta e Priamo della Quercia.
    Orari: dal 15 marzo al 15 ottobre tutti i giorni 10:00 – 19:00, solo giovedì 10:00 – 22:00
    Dal 16 ottobre al 14 marzo eccetto il periodo natalizio: lunedì, mercoledì, venerdì 10:00 – 17:00, giovedì 10:00 – 20:00, sabato e domenica 10:00 – 19:00
    Martedì: Chiuso
    Dal 23 dicembre al 6 gennaio (periodo natalizio), tutti i giorni 10:00-19:00, giovedì 10:00-20:00
    Costi: €9,00 intero, ridotto €7,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “Cosa vedere a Siena in un giorno: itinerario a piedi e luoghi di interesse”