Un piccolo borgo medievale arroccato su una scogliera a picco sul mare, il mare cristallino dell’Adriatico: siamo a Polignano a Mare, in Puglia.
Polignano è in provincia di Bari, a ridosso della splendida zona chiamata Valle d’Itria celebre per i suoi trulli e i caratteristici borghi bianchi ricchi di stradine addobbate come Cisternino, Locorotondo, Alberobello, Noci, Ostuni, Castellana Grotte e altri.
Polignano è famosa per aver dato i natali al celebre cantautore italiano Domenico Modugno, per l’affascinante centro storico, le grotte e la lingua di sabbia circondata da altissime scogliere, ovvero Lama Monachile. Credo che in ogni cartolina da Polignano ci sia questa immagine, sicuramente la più bella che il borgo ci regala.
Io l’ho trovato incantevole anche se colmo di turisti: ti dirò che diversi paesi nei dintorni meno conosciuti, come ad esempio Monopoli, sono altrettanto (se non più) belli e meno inflazionati. Fatto sta che se viaggi in questa zona della Puglia non puoi non fare un salto a Polignano a Mare che, comunque, è piccolo e non ti porterà via molto tempo.
Ecco cosa vedere a Polignano a Mare in mezza giornata a piedi e tutte le sue attrazioni più belle.
Buona lettura!

Polignano a Mare: cosa vedere in mezza giornata

Lama Monachile

Lama-Monachile-Polignano-a-mare

Lama Monachile, Polignano a Mare

La mia visita di Polignano è cominciata proprio da qui, da uno degli angoli più fotografati della città nonché uno dei panorami più incantevoli, la spiaggia di Lama Monachile, conosciuta come Cala Porto. Tra due altissime rocce, laddove sorge la parte più vecchia della cittadina, è racchiusa la piccola spiaggia con il mare azzurro intenso della costa adriatica.
La si ammira nella sua straordinaria bellezza dal ponte borbonico ottocentesco alto 15 metri circa. Lo scorcio si trova lungo la via Traiana, la strada di collegamento tra Roma e Brindisi, opera dell’imperatore Traiano che la utilizzava come approdo per le merci provenienti dall’Oriente. Uno scatto qui non può assolutamente mancare!

Lungomare e statua di Domenico Modugno

Statua-Domenico-Modugno-Polignano-a-Mare

Statua Domenico Modugno, Lungomare – Polignano a Mare

Rimanendo nella parte nuova di Polignano proseguo verso il lungomare Domenico Modugno, dove è situata la nota statua del cantautore alta circa 3 metri, sicuramente tra le cose da vedere a Polignano in mezza giornata.
Ideata e realizzata dallo scultore argentino Hermann Mejer, è stata inaugurata il 31 maggio del 2009.
È sempre un’emozione vedere la statua che raffigura Domenico Modugno a braccia aperte, in una delle sue pose più celebri, come se stesse cantando ‘Nel blu dipinto di blu’ o altri suoi brani.
Quando l’ho visitata non ho potuto andargli vicino perché stavano ristrutturando la piazza antistante, ma comunque alle spalle della statua si sviluppa il lungomare dal quale parte una scalinata che conduce ad una terrazza panoramica. Questa consente una vista splendida su Cala Monachile e il centro storico antico di Polignano.

Arco Marchesale (Porta Grande o Arco della Porta)

Arco-Marchesale-Polignano-a-Mare

Arco Marchesale, Polignano a Mare

Dopo aver fatto una breve passeggiata nella parte nuova, ho visitato la parte più antica, quella situata sulla scogliera per intenderci. Per accedere al centro storico si deve attraversare l’Arco Marchesale, situato nell’animata Piazza Giuseppe Verdi, ricca di locali e ristoranti.
È stato creato nel 1530 a seguito di ristrutturazioni della cinta muraria ed era l’unico collegamento tra il centro abitato e il territorio circostante. Fuori dalla porta c’era un ponte levatoio che consentiva di accedere al borgo oltrepassando un fossato (i fori che azionavano le catene si vedono tuttora sulla facciata della porta).
Quando attraversi l’arco ti consiglio di guardare in su, così da vedere la tela che raffigura la crocifissione di Cristo (fine ‘500). Sopra l’arco Marchesale c’è un edificio di culto cinquecentesco che prese il nome di Confraternita di S. Giuseppe, in seguito all’ammodernamento della chiesa nel Settecento.

Tips: in uno dei tanti bar di Piazza G. Verdi, non perdere il famoso “caffè speciale”, fatto con ingredienti particolari tra i quali scorza di limone, zucchero, panna e amaretto.

Centro storico di Polignano a Mare

Centro-storico-Polignano-a-Mare

Centro storico, Polignano a Mare

Polignano è uno di quei borghi in cui si deve passeggiare senza meta e godere degli angoli, delle piazzette che sbucano qua e là, dei suggestivi scorci sapientemente addobbati che sono lì, pronti ad essere fotografati.
Le case del nucleo più antico di Polignano sono bianche con affaccio diretto sul mare e tutto il centro è fatto da vicoli, stradine, scale e terrazze con vista mozzafiato.

Scalinata-con-poesia-Polignano-a-mare

Scalinata nel centro storico, Polignano a Mare

Una delle cose che ti sorprenderà di più sarà la Poesia, ovvero versi di un autore locale che sono in quasi ogni angolo della cittadina e ci accompagnano dolcemente durante la visita.
Quale frase mi è piaciuta di più? Beh, quella che ho trovato su una scalinata e rappresenta il senso del mio blog e del nome Souvenir di Viaggio: “Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi”.

Tips: ci sono tante terrazze panoramiche nel centro storico, una delle più belle è Terrazza Santo Stefano, dal quale si ha uno scenario indimenticabile su Lama Monachile e la città.

Duomo di Santa Maria Assunta

Scalinata-con-poesia-Polignano-a-mare

Duomo di Santa Maria Assunta, Polignano a Mare

Basta fare qualche metro nel centro storico per giungere in Piazza Vittorio Emanuele II, vivace piazza in cui spicca la Chiesa Matrice dedicata a Santa Maria Assunta, da vedere a Polignano assolutamente.
Consacrata nel 1925 aveva una fisionomia romanico-gotico, poi negli anni ha subito diverse modifiche. All’esterno la chiesa appare semplice, senza particolari decori e con una monofora al centro. Accanto si innalza l’alto campanile di 23 metri composto da tre ordini.

Interno-duomo-di-Polignano

Interno, Chiesa di Santa Maria Assunta

All’interno però l’eleganza, le decorazioni e innumerevoli opere d’arte sorprendono: impossibile non notare l’organo ottocentesco sopra l’ingresso, il maestoso altare maggiore, il prezioso coro del 1611, diverse sculture attribuite a Stefano da Putignano e il polittico che raffigura la Madonna con Bambino attribuito a Vivarini.
Troviamo inoltre la Cappella di San Vito con le spoglie del santo, in particolare la rotula del ginocchio e un frammento del braccio.

Torre dell’Orologio

Torre-dell'Orologio-Polignano-a-mare

Torre dell’Orologio, Polignano a Mare

Sempre in Piazza Vittorio Emanuele II spicca la Torre dell’Orologio, monumento di epoca medievale. La torre si sviluppa su tre piani e sulla facciata sono collocati l’emblema della città, il grande orologio caricato a mano ancora oggi e, al di sopra, la nicchia contenente la statua di San Vito patrono di Polignano a Mare. Ad incoronare il tutto, in cima, il campanile a vela.

Fondazione Museo Pino Pascali

Di fronte al mare, in un ex mattatoio comunale, sorge il museo intitolato a Pino Pascoli, artista polignanese. È molto importante, poiché l’unico museo di arte Contemporanea in Puglia.
Il museo è composto da due piani e su questi sono allestite mostre temporanee e mostre permanenti, con opere di Pino Pascali e altri artisti.
Si organizzano qui inoltre numerosi eventi legati all’arte contemporanea, come il premio Pino Pascali, prestigiosa vetrina per artisti nazionali e internazionali.
Il biglietto costa €5,00.

Grotte Marine di Polignano a Mare

Da vedere a Polignano a Mare sono le sue grotte marine, ce ne sono più di 70! Grazie all’erosione del mare e del vento la natura ha creato queste meraviglie naturali che si possono visitare con dei tour in barca (Prenota un tour in barca). Durante la bella stagione si può anche fare un tuffo nelle cristalline acque.
Tra le grotte da non perdere quella delle Rondinelle, di San Lorenzo, la Grotta Azzurra, la grotta del Guardiano e quella della Chiangella, la grotta Palazzese.
Quest’ultima è la più famosa con una lunga storia alle spalle. Oggi all’interno ospita un ristorante esclusivo situato a strapiombo sul mare, che pare essere tra i più belli al mondo.

Abbazia di San Vito

Abbazia-di-San-Vito-Polignano

Abbazia di San Vito (Photo Credits: Wikimedia Commons)

Infine, se visiti Polignano a mare è da vedere la vicina Abbazia di San Vito situata nell’omonima frazione (poco più di 3 km). Facci un salto!
Io purtroppo non ho fatto in tempo perché ho visitato la meravigliosa Monopoli, però pare sia in un posizione spettacolare, costruita a ridosso di un porticciolo e rivolta verso il mare.
L’abbazia, oggi di proprietà privata, ha quasi 1200 anni ed era annessa ad un convento.

La chiesa è in stile romanico, ma ha eleganti forme barocche, come la scenografica scalinata esterna che porta al loggiato, una terrazza panoramica sul mare.
In una sala è allestito un museo in cui si possono ammirare dipinti e affreschi dal ‘500 al ‘700, paramenti sacri, resti di un antico organo, antichi arredi.
Essendo privata non è aperta al pubblico, si può visitare solo durante la Messa domenicale delle 9 o quando è allestito il Presepe Vivente.

Visite guidate, escursioni e attività da fare a Polignano a Mare

Dove dormire a Polignano



Booking.com


Queste sono le principali cose da vedere a Polignano a Mare in mezza giornata a piedi. Tutto è raccolto nel piccolo centro che è visitabile in poche ore, ma niente vieta di trascorrere qui una giornata o weekend per visitare anche i dintorni o concedersi un bagno rinfrescante!
Se hai qualcosa da chiedere o dirmi, fallo nei commenti… ti aspetto!


Lucia Nuzzaci

Ciao sono Lucia, sociologa per formazione, copywriter e travel blogger dal 2017 per lavoro, fondatrice di souvenirdiviaggio.it per dare spazio e vita ai miei viaggi. Amo scrivere, parlare, leggere, viaggiare con mio marito e i miei due figli, fissare gli istanti di un viaggio in mille scatti.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©Souvenirdiviaggio, tutti i diritti sono riservati. SouvenirDiViaggio è un blog di proprietà di Lucia Nuzzaci

;