Prato della Valle, PAdova in un giorno

Visitare Padova in un giorno: cosa vedere – Itinerario e mappa

Quando si pensa a Padova le prime cose che vengono in mente sono la preziosa Cappella degli Scrovegni interamente affrescata da Giotto e la Basilica di Sant’Antonio, che custodisce le reliquie di uno dei santi più amati al mondo. Ma Padova non è solo questo.
Le tante suggestive piazzette, gli eleganti palazzi, i canali che l’attraversano, le imponenti chiese e i musei ricchi di tesori parlano chiaro su quanto Padova possa offrire.
Io abito qui da un paio d’anni e quindi l’ho visitata più di una volta. Vorrei perciò portarti con me in questo viaggio e dirti cosa visitare a Padova in un giorno, cosa vedere e illustrarti un itinerario a piedi che spero possa esserti utile per non perdere nulla di questa città situata in Veneto, a pochi chilometri dalla romantica Venezia.

Cosa vedere a Padova in un giorno: itinerario con mappa

Ecco la mappa con l’itinerario a piedi per visitare Padova in un giorno.

Padova in un giorno: cosa vedere a piedi

Prato della Valle

prato della valle-padova-souvenirdivaiggio

Prato della Valle, Padova

Quando ho visitato Padova per la prima volta Prato della Valle è una delle cose che più mi ha colpito: una piazza immensa, seconda per grandezza solo alla Piazza Rossa di Mosca. Pensa che ha una grande isola centrale che si raggiunge da quattro viali, ognuno con un ponte. Intorno all’isola centrale (detta Memmia) c’è un canale di 1,5 km di circonferenza circondato da una fila doppia di statue che rappresentano personaggi illustri del passato. Son ben 78 statue! Insomma, ben si capisce che gran colpo d’occhio regala questa piazza. Secondo me una della cose di Padova più belle da vedere.
In passato qui c’era un teatro romano e si tenevano fiere e feste, oggi invece è uno dei luoghi maggiormente frequentati dai padovani (e non).
Il sabato ospita il mercato settimanale che si protrae fino a sera, i giorni della settimana il mercato ortofrutticolo ed altri mercatini straordinari, come ad esempio quello di antiquariato.

Tips: ti consiglio di visitare la vicina Basilica di Santa Giustina che accoglie le spoglie della Santa e quelle di San Luca. Una chiesa grandiosa, la noterai subito, e con un interno spazioso e luminoso che accoglie diverse preziose opere, nonché una cripta molto suggestiva. Da vedere, ti sorprenderà!

Orario mercati:
frutta e verdura dal lunedì al venerdì 7:30-13:30 e sabato 7:30-20:00
prodotti non alimentari, piante e fiori sabato 7:30-20:00
Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa

Orto Botanico di Padova

Orto Botanico, Padova

Orto Botanico, Padova

A pochi passi da Prato della Valle trovi il primo e più antico Orto Botanico universitario al mondo, fondato nel 1545. Fu istituito per la coltivazione di piante medicinali, che costituivano gran parte dei “semplici”, ovvero medicine provenienti direttamente dalla natura (i primi orti botanici venivano detti infatti “Giardini dei Semplici”).
L’Orto Botanico di Padova occupa un’area di circa 2,2 ettari ed ha 7000 esemplari.
All’interno puoi ammirare uno spazio verde ricchissimo: l’Orto Antico con una grande varietà di piante suddivise per categorie e specie (ci sono ben 3500!). E il Giardino della Biodiversità, dove ci sono 1300 specie che vegetano in speciali serre che simulano le condizioni climatiche d’origine, dal deserto alla foresta pluviale.
Quello che ti sorprenderà di più dell’Orto Botanico di Padova è il poter vedere piante esotiche, come ad esempio il cacao, il caffè o il banano, sentendo sulla propria pelle le condizioni climatiche (tropicali, subumide, temperate, aride) in cui esse prosperano. In pratica sei catapultato in continenti diversi restando a Padova, un giro del mondo racchiuso in pochi metri!

Orari:
da novembre a marzo: 9:00-17:00
aprile: 9:00-19:00
da maggio a settembre: 10:00-19:00
ottobre: 10:00-18:00
(chiuso sempre i lunedì feriali)
Costi: €10,00 intero / €8,00 ridotto
Visite guidate: puoi prendere parte ad una visita guidata con partenza fissa al costo di €5,00 a persona, oppure in gruppo (€80 a gruppo). Per info e prenotazioni [email protected]
Valutazione: 4.6
Visualizza sulla mappa

Basilica di Sant’Antonio da Padova

Padova, Basilica di Sant'Antonio

Basilica di Sant’Antonio, Padova

A soli 500 metri a piedi dall’Orto Botanico ti aspetta una delle meraviglie di Padova, mi ha conquistata subito e rimango tutt’ora a bocca aperta ogni volta che ci entro: la Basilica di Sant’Antonio.
I padovani lo chiamano solo “Il Santo”, questo fa ben capire l’importanza che ricopre questa chiesa, meta di continui pellegrinaggi, e la figura di Sant’Antonio in generale. Il 13 giugno si svolgono i festeggiamenti in suo onore in città.

Basilica di Sant’Antonio: interno ed esterno

facciata, Basilica di Sant'Antonio da Padova

Facciata, Basilica di Sant’Antonio, Padova

La Basilica di Sant’Antonio è una vera opera d’arte: la facciata esterna è romanica, le cupole bizantine e i campanili moreschi.
L’interno è veramente mozzafiato con ogni metro quadro ricoperto da affreschi e il soffitto con il cielo stellato. Ci sono diverse cappelle affrescate, ma la parte più preziosa è la Cappella di Sant’Antonio (o dell’Arca) e la Cappella delle Reliquie.
La prima in stile rinascimentale ha 5 arcate e le pareti ricoperte di rilievi marmorei con scene di vita e miracoli di Sant’Antonio. Al centro c’è l’imponente altare-tomba del Santo opera di Tiziano Aspetti.

Chiostro, Basilica di Sant'Antonio - Padova

Chiostro, Basilica di Sant’Antonio – Padova

La Cappella delle Reliquie o del Tesoro in stile barocco è composto da 3 nicchie in cui sono esposti reliquiari, calici, autografi di santi. Nella parte centrale fa impressione vedere le reliquie di Sant’Antonio, come la lingua incorrotta, il mento, l’apparato vocale. Più avanti, alla fine del percorso, si possono osservare anche la tonaca e la cassa mortuaria.
L’altare maggiore è dominato dai lavori di Donatello e dalla presenza di 30 sculture sopra e attorno all’altare realizzate da Camillo Boito.
Non mancano un suggestivo chiostro con una grande magnolia al centro, un Museo Antoniano ricco di tesori artistici e il convento.
Non bastano poche righe per descrivere la bellezza della Basilica di Sant’Antonio e l’atmosfera mistica che si respira, dedicherò presto un intero articolo! Certamente, se visiti Padova in un giorno non puoi assolutamente perderla.

Orari
Basilica
Orario solare: 6:20-19:00 / Orario legale: 6:20-19:45 / Sabato e domenica chiusura alle 19:45, dopo l’ultima Messa
Orari siti museali
da martedì a domenica 09:00-13:00 / 14:00–18:00
Costi: basilica gratuito / Musei: €7,00 intero – €5,00 ridotto
Info utili: all’interno della basilica non è consentito fare foto e video!
Valutazione: 4.8
Visualizza sulla mappa

Cattedrale di Santa Maria Assunta (Duomo di Padova)

cattedrale di Padova

Duomo di Santa Maria Assunta, Padova

Facendo una passeggiata di 15 minuti verso il centro storico incontri il Duomo di Padova con il Battistero, sede parrocchiale e vescovile della diocesi omonima.
La chiesa nel corso degli anni ha subito numerosi danneggiamenti, specialmente a causa della Prima e Seconda Guerra Mondiale.
L’esterno è sobrio in stile romanico, mentre l’interno è armonioso, con importanti monumenti funerari e artistici.
Sono custoditi qui i corpi di San Gregorio Barbarigo, San Leonino e San Daniele. Inoltre, puoi osservare nel battistero dedicato a San Giovanni Battista uno dei più importanti cicli di affreschi del XIV secolo di Giusto de Menabuoi. Un vero e proprio capolavoro!

Orari:
invernale feriale 7:00-12:00 e 16:00-19:30 / Festivi 8:30-20:00 / Sabato 7:30-19:30
estivo feriale 7:30-12:00 e 16:00-19:30 / Festivi 8:00-13:00 e 16:00-20:45
Costi: gratuito / Battistero €2,80
Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa

Piazza dei Signori di Padova

Piazza dei Signori-Padova (2)

Piazza dei Signori, Padova

Con Piazza dei Signori si giunge nel cuore di Padova. Questa è una delle tante piazze che caratterizzano Padova e il suo centro storico. Se di mattina è un punto di incontro per chi curiosa tra le bancarelle e fa shopping, dal pomeriggio cambia d’abito. È il salotto della città, con le case ottocentesche che si affacciano sulla piazza, gli eleganti negozi, i bar, la bellezza dei monumenti che completano il quadro.
Qui si trova la Chiesa di San Clemente e il Palazzo del Capitanio, con la Torre dell’Orologio. Spicca inoltre la Loggia del Consiglio o Gran Guardia, edificio cinquecentesco recentemente restaurato.

Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Piazza della Frutta e Piazza delle Erbe a Padova

Padova, Piazza delle Erbe

Piazza delle Erbe, Padova

Uno dei riti quotidiani dei padovani è quello di dirigersi verso le piazze centrali, come la citata Piazza dei Signori, Piazza delle Erbe e Piazza della Frutta. Ci si immerge così nella vita cittadina fra caffè e mercati che ogni mattina animano la città, facendo la spesa e scambiando quattro chiacchiere.
In Piazza delle Erbe si tiene tradizionalmente il mercato ortofrutticolo ed è dominata dal Palazzo della Ragione (di cui parlerò subito dopo), mentre in Piazza della Frutta, nonostante il nome, quello di abbigliamento.

Piazza della Frutta, Padova

Piazza della Frutta, Padova

Al suo interno si affacciano palazzi medievali, mentre al centro svetta il Peronio, una colonna medievale. In passato infatti era chiamata Piazza del Peronio. Le due piazze sono unite da un passaggio coperto.
Non si può prescindere dal vedere queste piazze se visiti Padova in un giorno, perché sono molto caratteristiche e vivaci. Tra l’altro, in tutto il centro storico ci sono altre micro piazzette da scoprire assolutamente.

Valutazione: Piazza della Frutta 4.5 / Piazza delle Erbe 4.2
Visualizza sulla mappa: Piazza della Frutta / Piazza delle Erbe 

Palazzo della Ragione a Padova

Padova, Palazzo della Ragione

Palazzo della Ragione, Padova

Antica sede dei tribunali e del mercato coperto di Padova, il Palazzo della Ragione è uno dei più grandi ambienti coperti d’Italia. Attualmente è destinato a mostre e manifestazioni.
Al pian terreno tutt’ora si svolge il mercato di generi alimentari. Non si tratta però di semplici banchi, ma di botteghe che offrono prodotti di qualità, novità gastronomiche, prodotti locali tipici padovani e veneti.
Indubbiamente del Palazzo della Ragione è da visitare l’interno costituito da un salone gigantesco di 80 metri di lunghezza per 27 di larghezza, con un soffitto ad archi a sesto acuto alti 40 metri… e non finisce qui!

Interno, Palazzo della ragione

Cavallo ligneo, interno Palazzo della Ragione – Padova

La sala è decorata con circa 500 affreschi (uno dei più lunghi cicli pittorici al mondo) che rappresentano figure astrologiche, religiose e diversi riferimenti a Venezia. In principio fu Giotto ad affrescarla, ma purtroppo i suoi dipinti furono distrutti a causa di un incendio del palazzo nel 1420. Chissà che meraviglia… della quale purtroppo non abbiamo potuto godere!
Ci sono anche altri monumenti, come il cavallo ligneo, orologi, meridiane, la pietra del Vituperio e il pendolo di Foucault.
Insomma, il Palazzo della Ragione di Padova merita veramente, saprà stupirti😉

Orari:
Da martedì a domenica 1 febbraio – 31 ottobre 9:00-19:00
1 novembre – 31 gennaio 9:00-18:00
Costi: €7,00 ridotto / €5,00 intero
Valutazione: 4.6
Visualizza sulla mappa

Cappella degli Scrovegni


Tra le cose da vedere a Padova in un giorno non può mancare uno dei capolavori di Giotto più preziosi e spettacolari: la Cappella degli Scrovegni.
Si trova a 10 minuti di strada a piedi dal Palazzo della Ragione, in direzione Padova Nord.
L’ho visitata e, insieme alla Basilica di Sant’Antonio e Prato della Valle, per me sono le attrazioni più belle di Padova e imperdibili.
Tra l’altro la visita alla Cappella degli Scrovegni ti porterà via circa mezz’ora di tempo.
La visita comincia prima con la visione di un filmato di 15 minuti in cui viene raccontata la storia della cappella (tempo necessario per la stabilizzazione del microclima nella cappella). Poi si accede alla Cappella degli Scrovegni e si può sostare per altri 15 minuti.

cappella degli scrovegni-padova

Giudizio Universale di Giotto, Cappella degli Scrovegni – Padova

È difficile trovare le parole per descrivere la bellezza di questo posto, in cui colori, luci e immagini si fondono in qualcosa di meraviglioso. Giotto ha affrescato la cappella tra il 1303 e il 1305 (solo due anni!!!) su incarico di Enrico degli Scrovegni.
La narrazione ricopre interamente le pareti e sono rappresentate storie della Vergine, di Cristo e il grandioso Giudizio Universale.
Visitare la Cappella degli Scrovegni significa vedere uno dei più grandi cicli di affreschi al mondo e vivere un’esperienza unica.

Orari: 9:00-19:00
Costi: €8,00 intero / €6,00 ridotto / €14,00 cumulativo (Include l’accesso ai Musei Civici degli Eremitani e Palazzo Zuckermann) / €10,00 ridotto
La prenotazione è obbligatoria
→→→ Per tutte le informazioni relative a orari, prenotazioni, prezzi, riduzioni visita il sito ufficiale cappelladegliscrovegni.it
Valutazione: 4.8
Visualizza sulla mappa

Musei Civici Eremitani di Padova

stele funeraria museo archeologico-Padova

Stele funeraria, Museo Archeologico -Padova

Ultimo luogo di interesse di Padova da non perdere e ultima tappa dell’itinerario di Padova a piedi sono i Musei Civici Eremitani, situati accanto alla Cappella degli Scrovegni.
Purtroppo io gli ho visitati velocemente per mancanza di tempo, però magari ci tornerò per dedicargli il tempo che meritano. Ciò che ho visto mi ha fatto percepire subito i tesori e la meraviglia nascosti in questi musei!
I musei comprendono il Museo Archeologico e il Museo d’Arte Medievale e Moderna.

  • Il Museo Archeologico mi ha sorpreso per la varietà e bellezza di reperti, specialmente i bei vasi dipinti e i ritrovamenti nella sezione egizia, arricchita da materiale arrivato in prestito dal Museo Egizio di Torino. Ci sono inoltre reperti di epoca paleoveneta, romana e pre-romana.
  • Il Museo d’Arte Moderna custodisce opere grandiose tra le quali il Crocifisso di Giotto, tavole del Giorgione e di Tiziano ed altre pregevoli del Veronese, Tintoretto, Tiepolo, Boccaccini.
    Fanno parte delle collezioni anche la raccolta di arti applicate esposta a Palazzo Zuckermann, ovvero gioielli, tessuti, ceramiche. La collezione di incisioni (oltre 20.000) e quasi 3000 disegni.

Che dire, imperdibile!

Orari: 9:00-19:00 (Lunedì chiuso)
Costi: €10,00 intero / €5,00 ridotto / €14,00 (comprende Palazzo Zuckermann e Cappella degli Scrovegni)
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Info utili per visitare Padova in un giorno

Per avere ingressi gratuiti, anche nella Cappella degli Scrovegni, trasporto pubblico gratuito e altre riduzioni puoi acquistare la Padova Card:

  • 48 ore €18,00
  • 72 ore €24,00

Puoi richiederla:

  • sul sito web della Cappella degli Scrovegni citato prima;
  • tramite call center al numero tel. 049 2010020;
  • allo sportello dei Musei Civici agli Eremitani;
  • all’Ufficio Turistico di Padova (Vicolo Pedrocchi e Piazzale Stazione).

Come muoversi a Padova?

Certamente Padova è piccola, dunque puoi spostarti benissimo a piedi.
Per quanto riguarda il trasporto pubblico il servizio è fornito dall’azienda BusItalia Veneto, che gestisce il trasporto urbano ed extraurbano.
Un’ottima opzione per muoversi, molto utilizzata dai padovani, è la bicicletta. Il bike sharing Padova facilita gli spostamenti individuali in modo sostenibile.
Per usufruire del servizio bisogna scaricare l’applicazione gratuita Movi by Mobike​​​ su App Store o Google Play.

♥ Dove dormire a Padova?



Booking.com

Tour consigliati

Spero che il mio itinerario con mappa per visitare Padova in un giorno ti sia stato utile, ma per qualsiasi informazione o pensiero su questa splendida città ti aspetto nei commenti!

2 Comments

  1. Eliana 20/12/2020

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.