natale nel mondo-copertina

Natale nel mondo: tradizioni e usi dei Paesi

Le Festività Natalizie… quanto le amo! Ogni anno in questo periodo le persone fanno un bilancio dell’anno che sta per chiudersi, circondandosi degli affetti più cari per condividere momenti di festa.
E poi le luci, gli addobbi e i colori, lo scambio di doni e l’attesa dei dei bambini, i pranzi in famiglia e le tradizioni… il Natale è magico!
In Italia è tradizione fare l’albero ed il presepe l’8 o il 13 dicembre, partecipare alla Veglia di Natale, cenare e pranzare in famiglia, mangiare il panettone o il pandoro (ogni anno sorge l’eterno dilemma per tutti!).
Ci si scambiano regali e i bambini aspettano l’arrivo di Babbo Natale che scende giù dal caminetto a mezzanotte. A Capodanno ci si veste di rosso e si mangiano lenticchie

→→→ Scopri dove andare a Capodanno in Italia

Ma ti sei mai chiesto quali siano le tradizioni natalizie degli altri Paesi? Non sempre è necessario viaggiare per conoscere usi, tradizioni e cibo di un posto quando c’è souvenirdiviaggio.it! 😉
Oggi ti farò scoprire il Natale nel Mondo, specialmente tradizioni, usi, decorazioni e piatti che si preparano in cinque Paesi che ho scelto per te.
Spero che troverai qualche nuova idea per festeggiare il Natale in maniera diversa, o magari per preparare un dolce tipico natalizio straniero.
Buona lettura e buone feste!

Tradizioni Natalizie nel mondo

Natale nel mondo: tradizioni natalizie in Spagna

Natale in Spagna- Valencia

Valencia, Natale in Spagna (Photo Credits: Wikimedia Commons)

Comincio dalla Spagna, perchè dopo il mio viaggio a Barcellona mi sono innamorata di questo paese e ci voglio tornare!
Innanzitutto i regali li portano i Re Magi il 6 gennaio e lo fanno in gran stile! I Reyes Magos sfilano per le strade cavalcando grandi carri e distribuendo dolci alla folla che, ovviamente, li segue festosamente.
E il cibo? In Spagna si mangia benissimo, lo sappiamo (ecco cosa mangiare a Barcellona e migliori ristoranti). Il 24 sera, alla vigilia, si festeggia con il prosciutto Jamon Serrano, pesce e frutti di mare. Per dessert c’è il turrón, torrone di mandorle dolci, e il Roscón de Reyes, una gustosa ciambella con frutta candita ripiena di panna o crema.
In Spagna si prepara il Presepe e si celebra la Santa Messa a mezzanotte. Nel tradizionale presepe (in Catalogna) non manca mai una strana figura, ovvero il “Caganer”, la statuetta di un uomo catalano accovacciato, con i pantaloni abbassati che… la sta facendo! E’ simbolo di prosperità.
Poi i bambini l’8 dicembre realizzano il Caga Tió, un tronchetto con una faccia sorridente. Si prendono cura di lui dandogli da mangiare, perché più mangia e più… ne fa! Dunque, tanti regali per tutti.
E per concludere il Capodanno: le persone iniziano a mangiare 12 chicchi d’uva (facendo il conto alla rovescia) cercando di finirli entro i dodici rintocchi delle campane. Coloro che terminano, avranno fortuna nel nuovo anno.

E Buon Natale si dice…
¡Feliz navidad!

Natale nel mondo: tradizioni Natalizie in Austria

Natale in Austria- Vienna

Vienna, Natale in Austria

Già dai tantissimi Mercatini di Natale si può ben capire quanto gli austriaci sentano questo periodo!
I regali in Austria li porta Gesù Bambino e non Santa Klaus, versione americanizzata del vescovo San Nicola (in tedesco Sankt Nikolaus).
Gli adulti preparano una varietà di dolci e biscotti con i bambini. In alcune zone a Natale si mangia la salsiccia con i crauti, in altre una minestra bianca di latte e farina, in altre ancora brodo di manzo con pastina e wurstel.
Si allestiscono Presepi, si cantano canzoni natalizie davanti all’albero addobbato e si ascolta la Santa Messa a mezzanotte. Immancabili i Mercatini di Natale, come quelli celebri di Vienna, Salisburgo e Innsbruck.
La notte di Capodanno si fanno i regali portafortuna, piccole statuette a forma di maialino, quadrifoglio, coccinella che possono essere anche di cioccolato al fine di poterle mangiare insieme a mezzanotte. Allo scoccare della mezzanotte si balla il Valzer sulle note di Sul Bel Danubio Blu di Johann Strauss.
Da tradizione si tiene, infine, il concerto di Capodanno con la Filarmonica di Vienna.

E Buon Natale si dice…
Fröhliche Weihnachten!

Natale nel mondo: tradizioni natalizie in Canada

natale in Canada

Addobbi, Natale in Canada

Spostiamoci in America: il Natale qui si festeggia in modo esagerato e spettacolare, specialmente per quanto riguarda gli addobbi e le luci della casa, interni ed esterni. Rasentano il kitch!
Cambia in base alle zone, ma segue le tradizioni Europee. In particolare, vorrei parlarti del Natale canadese.
La settimana prima di Natale in Canada i bambini scrivono la lettera a Santa Claus con la lista dei regali e appendono le calze, in modo che vengano riempite con dolciumi vari.
I bambini usano andare porta a porta per intonare canti natalizi, ricevendo in cambio monete e dolci.
Il menù natalizio canadese è simile a quello della Festa del Ringraziamento Americana, ovvero a base di tacchino o anatra ripieni con salsa di mirtilli. Come dolci si usano la bûche de Noël (tronchetto), la tourtière e il famoso Christmas Pudding.
I canadesi amano decorare le loro case con corone di alloro, luci colorate e allestendo l’albero di Natale. Gli addobbi non sono solo dentro casa, ma anche fuori come ho accennato prima. C’è praticamente una gara a chi fa le decorazioni più belle.
Infine… come si festeggia il Capodanno in Canada? Con un bel tuffo nelle acque gelide di fiumi e laghi! Una pazzia, ma che tanti continuano a fare ogni anno.

E Buon Natale si dice…
Merry Christmas!

Natale nel mondo: tradizione natalizie in Finlandia

dolci finlandesi

Joulutorttu, Natale in Finlandia

Siamo nel Paese di Babbo Natale, dunque non potevo non raccontarti delle tradizioni natalizie finlandesi!
Tutti i bambini aspettano guardando fuori dalla finestra Babbo Natale, che passa di casa in casa per distribuire i doni ai bambini buoni. Non sarà il vero Babbo Natale a bussare alla porta, ma ci sono buone probabilità che venga realmente dalla Lapponia!
La tradizione è fare la cena di Natale mangiando spezzatino con barbabietole, patate, prosciutto di Natale, stufato di renna al forno. I dolci tipici sono i joulutorttu (pasta sfoglia con marmellata di prugne) ed altri molto speziati al sapore di zenzero o cannella.
Il 24 dicembre i sindaci di molti paesi pronunciano la “Pace di Natale”, un discorso che dà ufficialmente il via alle feste. Inoltre, sempre alla vigilia è tradizione andare a fare visita ai defunti.
Le decorazioni sono quelle classiche, in più si usano gli himmeli (decori geometrici) per decorare i soffitti.
La notte di San Silvestro si festeggia un po’ come in Italia, principalmente a casa con gli amici bevendo e uscendo a mezzanotte in strada per brindare. Come in altre occasioni, i finlandesi si concedono una sauna alla sera e poi vanno a vedere i fuochi d’artificio.

E Buon Natale si dice…
Hyvää Joulua!

Natale nel mondo: festività natalizie in Sudafrica

natale in sudafrica

Natale in Sudafrica

Per quanto riguarda il Natale in Sudafrica bisogna fare una piccola premessa, ovvero che cade in estate dunque le celebrazioni avvengono all’aperto e sotto un sole cocente! Tra l’altro, si differenzia molto dagli altri Paesi africani.

Secondo la tradizione i regali consistono in cibo, sia cotto che crudo, da scambiarsi il giorno di Santo Stefano. La sera si ascolta la Messa e poi la notte viene trascorsa con parenti e amici facendo fiaccolate in spiaggia.
Il pranzo di Natale è all’aperto, spesso è anticipato la sera della vigilia, e comprende riso giallo, tacchino, arrosto di manzo, prosciutto glassato. Tra i dolci tipici di Natale sudafricani ci sono il Budino Natalizio, il tartufo (a base di frutta), il lekker pudding.
Essendo un Natale estivo le decorazioni non possono che essere fiori. Però, i bambini preparano anche Presepi artigianali in legno e l’albero di Natale, decorato con foglie di palma intrecciate su cui vengono appesi dei fiori bianchi.
E veniamo infine al Capodanno: le case si decorano con palloncini e luci colorate. Si festeggia specialmente il 1 gennaio con un pranzo insieme a parenti e amici.
La notte del 31 dicembre è usanza delle famiglie benestanti organizzare feste di carità per le strade dei villaggi. I ricchi e le persone bisognose banchettano insieme, come un unico popolo unito.

Alcune curiosità nel resto dell’Africa

balli africani-natale in sudafrica

Natale in Africa

  • Africa centrale: il Natale coincide con la fine della raccolta del cacao, quindi i lavoratori tornano in famiglia a festeggiare. I giovani animano le strade con canti natalizi e si ascolta la Messa.
  • Nigeria: i giorni prima del Natale le ragazze intonano canti e ballano per le strade. Dal 25 in avanti, invece, sono gli uomini ad esibirsi con i volti coperti da maschere in legno che raffigurano vari personaggi.
  • Liberia: dopo aver pranzato e ascoltato la messa, bambini e adulti vanno di casa in casa intonando canti di Natale vestiti da angeli.

Insomma, queste e tante altre sono le tradizioni nel resto dell’Africa, ma forse da una cosa sono accomunate le festività: dai canti e balli. E non poteva essere che così, dato che gli africani sono da sempre un popolo gioioso!

E Buon Natale si dice…
Geseënde Kersfees!

Conosci altre curiose tradizioni del Natale nel Mondo? Raccontamelo nei commenti!

8 Comments

  1. Salvina 23/11/2020
    • Lucia Nuzzaci 24/11/2020
  2. Michela A. 23/11/2020
    • Lucia Nuzzaci 23/11/2020
  3. Julia 22/11/2020
    • Lucia Nuzzaci 22/11/2020
  4. valeria 20/11/2020
    • Lucia Nuzzaci 20/11/2020

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.