Di luoghi spirituali ce ne sono diversi in Italia e sicuramente Loreto è fra quelli più importanti. Un luogo di culto dove la religione e le bellezze si fondono creando qualcosa di unico, un’atmosfera quasi mistica.
Ogni anno milioni di pellegrini provenienti da tutto il mondo visitano Loreto per vedere dal vivo la Santa Casa di Nazareth, l’originale casa di Maria che qui è ospitata da più di sette secoli.
Ovviamente anch’io, attratta dal celebre santuario ho deciso di visitare Loreto prendendomi una pausa lungo il mio viaggio in auto dal Veneto verso la mia Puglia. Tante volte, percorrendo dall’Autostrada Adriatica, ho visto il santuario arroccato lì in alto sul colle e mi dicevo “devo visitarlo”.
Nell’articolo ti racconto di Loreto, cosa vedere in un giorno in questa splendida città marchigiana.
Buona lettura!

Loreto: cosa vedere in un giorno

Santuario di Loreto e Scala Santa

Santuario della Santa Casa di Loreto

Basilica della Santa Casa, Loreto

Nella lista delle cose da vedere a Loreto non potevo che partire dall’attrazione più importante, ovvero il Santuario della Madonna di Loreto.
Il Santuario della Santa Casa di Loreto sorge su un colle a 127 s.l.m. e si affaccia sulla Piazza della Madonna.
Raro esempio di basilica fortezza, fu costruita in stile gotico-rinascimentale nel 1469 con il contributo di importanti artisti, fra cui Donato Bramante e il Vanvitelli per custodire un prezioso gioiello: le mura della Santa Casa di Maria di Nazaret.

Interno Basilica della Madonna di Loreto

Interno, Basilica della Santa Casa – Loreto

All’esterno si possono vedere le splendide porte in bronzo forgiate nel 1600 nella fonderia di Recanati e il campanile opera di Vanvitelli. All’interno, oltre alla Casa di Nazareth e la statua della Madonna di Loreto di cui parlerò dopo, si possono ammirare 13 cappelle absidali, la cupola decorata con affreschi di Cesare Maccari e il monumento dedicato a Papa Sisto V, opera di Antonio Calcagni.

Tips: per giungere alla basilica e al centro della città in generale, ci sono diverse strade. Io ci sono arrivata in auto e ho parcheggiato in Via Castelfidardo, nei pressi di Porta Marina. Tuttavia, si può intraprendere anche la Scala Santa, composta da oltre 300 scalini che ti condurranno a piedi alla basilica.

Santa Casa di Nazareth

Santa-Casa-del-Santuario-della-Madonna-di-Loreto

Santa Casa, Basilica della Santa Casa – Loreto

Il gioiello più prezioso di Loreto e del suo Santuario è la Casa di Nazareth: quella che si dice essere la dimora terrena della Madonna è conservata proprio qui!
Nel 1291, secondo la leggenda, alcuni angeli portarono in volo la Santa Casa dalla Palestina fino a Illiria (oggi chiamata Tersatto) nel territorio dell’attuale Croazia. Dopo tre anni fu traferita definitivamente a Loreto.
Nonostante il racconto appaia come leggenda in realtà ci sono alcuni fatti, scientificamente provati, che fanno pensare che qualcosa di vero ci sia sulla storia della Casa di Maria di Nazareth.

Santa Casa, Basilica della Santa Casa di Loreto

Santa Casa, Basilica della Santa Casa – Loreto

Le pareti che compongono la Santa Casa di Nazareth sono di un pietra particolare, non reperibile nelle Marche, lavorata con antiche tecniche mediorientali, mentre i graffiti che si vedono sono riconducibili alla cultura giudeo-cristiana (di simili sono stati trovati a Nazareth).
Di originale ci sono solo tre pareti alte tre metri, senza fondamenta, poggianti direttamente al suolo. Il tetto e la volta sono stati aggiunti infatti verso la metà del Cinquecento.

Madonna nera, Basilica della Santa Casa - Loreto

Madonna di Loreto, Santa Casa, Basilica della Santa Casa – Loreto

Oltre alle pareti originali si può ammirare all’interno la statua della Vergine Lauretana del 1922, proclamata da Benedetto XV patrona universale di tutti i viaggiatori e aviatori.
La Casa di Maria è racchiusa in una monumentale costruzione marmorea ideata dal Bramante con il contributo di Andrea Sansovino e di Antonio da Sangallo il Giovane. Questa è costituita da colonne con capitelli corinzi che reggono un cornicione e diverse statue.
Entrare in questo luogo è a dir poco mistico, un’esperienza che consiglio di fare!

Santa-Casa,-Basilica-della-Madonna-di-Loreto-cosa-vedere

Facciata della Santa Casa, Basilica della Santa Casa – Loreto

→ Devi sapere che a Zollino, il piccolo paese in provincia di Lecce nel quale ho vissuto per quasi 30 anni, c’è un modesto santuario dedicato alla Madonna di Loreto. Da bambina, la statua della Madonna Nera mi ha sempre incuriosito data la sua particolarità. Puoi immaginare che vedere “l’originale” in un posto così, mi ha suscitato una sensazione molto forte, facendomi tornare alla mente tanti lontani ricordi!

Tips: la Santa Casa, prima di essere posta sul colle di Loreto, ha sostato nella Chiesa della Banderuola, piccola e graziosa chiesa rurale situata a circa 4 km da Loreto. Se hai tempo facci un salto, perché è molto suggestiva!

Orari santuario: 6:15 – 19:30
Costi: gratuito

Camminamenti di Ronda

Camminamento di Ronda, Basilica della Santa Casa - Loreto

Camminamento di Ronda, Basilica della Santa Casa – Loreto

Come ho accennato prima, il Santuario della Madonna di Loreto è un esempio di basilica fortezza, costruita per difendere Loreto e il suo prezioso “contenuto” dai costanti attacchi da parte delle armate turche provenienti dal mare.
La chiesa è divenuta una vera e propria cittadella con le Rocchette (Camminamenti di Ronda), solido strumento di difesa. Sulle Rocchette si può salire facendo un bel po’ di scalini, non solo per vedere interessanti parti della struttura della basilica, ma soprattutto per godere di un panorama vasto da est a ovest, dal mare alla collina fino ad arrivare alle montagne. Imperdibile!

Orari: tutti i giorni visite guidate ad orario fisso con partenza alle 9:30, 10:30, 11:30, 16:30, 17:30 / Durata 50 minuti
Costi: €3,00
Info: per avere informazioni precise riguardo prezzi e orari scrivi a [email protected] o chiama al numero 071-9747198

Piazza della Madonna e i “Madonnari”

Piazza della Madonna, Loreto

Piazza della Madonna, Loreto

Il Santuario della Santa Casa di Loreto si affaccia su Piazza della Madonna, la piazza principale della città in cui ci sono tutti i più importanti edifici.
Al centro spicca l’elegante Fontana Maggiore opera di Carlo Maderno e Giovanni Fontana (1604-14), su cui sono state collocate delle sculture bronzee realizzate dai fratelli Giacometti.
Sempre in piazza si possono vedere il Palazzo Illirico e, su una piccola scalinata che precede la facciata della basilica, la statua bronzea di Sisto V benedicente.

Fontana Maggiore, Piazza della Madonna - Loreto

Fontana Maggiore, Piazza della Madonna – Loreto

Alle spalle della fontana si erge il Palazzo Apostolico con la caratteristica forma a “L” (manca un braccio che non è stato mai realizzato). Il palazzo è della fine del XV secolo e si sviluppa su due ordini, ovvero il porticato in ordine dorico e il loggiato di ordine ionico.
Questo fa parte del complesso della basilica-santuario e ospita il Museo pontificio della Santa Casa.

Nel museo è conservato il “tesoro della Santa Casa“, arazzi (alcuni sui cartoni di Raffaello Sanzio), dipinti, sculture e maioliche provenienti dal santuario e donati alla Santa Casa. Inoltre, si possono osservare alcune preziose opere, fra cui quelle di Cesare Maccari e Cristoforo Roncalli, nonché del famoso artista Lorenzo Lotto al quale è dedicata un’intera sala.
All’interno si tengono anche delle mostre temporanee, ad esempio dal 15 luglio al 17 ottobre 2021 si può vedere “La Madonna di Loreto di Raffaello“, dove al centro di tutto il racconto c’è lo straordinario dipinto di RaffaelloLa Madonna di Loreto“.

Orari museo: tutti i giorni 10:00 – 13:00 / 16:00 – 19:00
Costi: Museo + mostra €8,00 / Ingresso museo + visita mostra + Camminamento di Ronda €10,00

I Madonnari

Madonnari, Piazza della Madonna - Loreto

Madonnari, Piazza della Madonna – Loreto

Una volta arrivata in Piazza della Madonna non ho potuto che ammirare, fra le altre cose, le opere dei “madonnari”, artisti di strada che riproducono alcuni dei quadri religiosi più belli e significativi, utilizzando i gessetti colorati.
Ti suggerisco di soffermarti per goderti queste opere d’arte tanto belle quanto effimere. Nella foto puoi vedere quelle che sono riuscita a immortalare… meravigliose!

Museo Storico Aeronautico

Tra le cose da vedere a Loreto non manca un Museo Storico Aeronautico dedicato all’aeronautica, immancabile nella città della Madonna protettrice degli aviatori.
Nel museo è ospitata una raccolta unica nel suo genere con centinaia di pezzi originali, donati o acquistati, che raccontano la nascita della Regia Aeronautica fino ad oggi. Un susseguirsi di tute, uniformi, equipaggiamenti e tanto altro ti accompagneranno in questo splendido mondo.

Orari: 10:30-12:30 e 16:30-19.30 / Dal 16 settembre al 14 giugno aperto solo sabato e domenica
Costi: gratuito

Porta Romana e Porta Marina

Porta Marina, Loreto

Porta Marina, Loreto

Infine, tra le cose da vedere a Loreto in un giorno ci sono le antiche porte di accesso. Porta Marina, edificata da Giovanni Branca nel XVII secolo guarda verso il mare Adriatico e il Monte Conero.
Il nucleo urbano di Loreto è racchiuso nella cinta muraria e Porta Marina, a oriente, è protetta dal Bastione detto il “Torrione Piccolo”, mentre a occidente c’è il Bastione Sangallo (Torrione Grande) a difesa di Porta Romana.
Porta Romana è stata realizzata su progetto dell’architetto Pompeo Floriani ed è decorata con due statue di profeti scolpite da Simone Cioli.

Dove dormire a Loreto? Scegli e prenota il tuo hotel!



Booking.com


Le cose da vedere a Loreto sono diverse, anche se il santuario è senza dubbio il gioiello che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Certamente è una località perfetta per trascorrere una giornata o magari un weekend, scoprendo le splendide zone limitrofe marchigiane, come l’affascinante Riviera del Conero, Ancona, Recanati e tante altre.
Conoscevi la storia di Loreto e del suo santuario? Se hai qualcosa da aggiungere ti aspetto nei commenti!


Lucia Nuzzaci

Ciao sono Lucia, sociologa per formazione, copywriter e travel blogger dal 2017 per lavoro, fondatrice di souvenirdiviaggio.it per dare spazio e vita ai miei viaggi. Amo scrivere, parlare, leggere, viaggiare con mio marito e i miei due figli, fissare gli istanti di un viaggio in mille scatti.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©Souvenirdiviaggio, tutti i diritti sono riservati. SouvenirDiViaggio è un blog di proprietà di Lucia Nuzzaci

;