Visitare lo Yosemite National Park: cosa vedere, mappa e consigli utili

yosemite park cosa vedere-souvenirdiviaggio

Paesaggi unici al mondo, spettacolari rocce, suggestive cascate, laghi magnifici e sequoie giganti: è lo Yosemite National Park!
Ho visitato questo parco durante il mio tour in California ed era tappa del tragitto da Las Vegas a San Francisco. Lo ricordo ancora bene, nonostante sia passato del tempo, perché è impossibile dimenticare certi scenari mozzafiato.
So che negli Stati Uniti ci sono diversi parchi, io ho però scelto di visitare lo Yosemite e, credo, sia stata la scelta giusta perché è uno dei più interessanti. Pensa che è stata la prima zona a essere dichiarata dal governo federeale statunitense “Area naturalistica protetta” già nel lontano 1864.
Per visitare lo Yosemite Park hai certamente bisogno di diverse informazioni e consigli che, essendoci stata, spero di poterti dare in questo mio articolo. Prendi carta e penna e…. via!

Informazioni utili per visitare Yosemite Park

yosemite park-souvenirdiviaggio

  • Come arrivare: sono arrivata in bus privato (con cui ho effettuato gran parte del tour in California) da Fresno, poiché è qui che ho alloggiato. Il tragitto dura circa 2 ore e 30 minuti, ma si può arrivare anche dalla Death Valley (9 ore) o da San Francisco in 5-6 ore di strada. In breve, ci sono 4 diverse entrate: due se arrivi da San Francisco (Big Oak Flat sulla 120 e Arch Rock sulla 140 da El Portal), una sulla 41 da Los Angeles e l’ultima da Las Vegas o Death Valley (Tioga Pass Entrance).
  • Come muoversi: in genere si arriva in auto e poi si prosegue all’interno a piedi, con l’auto stessa o con navette gratuite.
  • Quando andare: il parco è aperto e visitabile tutto l’anno, tuttavia fai attenzione: in inverno la neve può rendere impraticabili alcune delle strade (in particolare la 120), per cui informati sul sito ufficiale Yosemite per sapere con certezza i giorni di apertura. Il periodo più “pericoloso” è quello che va dalla fine di ottobre/inizio novembre, fino a fine maggio/inizio giugno. Organizzati per tempo!
  • Costi: l’ingresso allo Yosemite (come in tutti i parchi nazionali d’America) è gestito dal NPS (National Park Service), dunque il biglietto di entrata è sempre di 20$ per veicolo e 10$ per persona a piedi o in bici. Ricorda che è valido ben 7 giorni!
  • Nei dintorni: la Yosemite Valley si presta ad essere visitata in un tour in auto tra San Francisco e Las Vegas e, se hai tempo, puoi abbinarlo al vicino Sequoia National Park, distante solo poche ore di tragitto.
  • Tempo di visita: si può visitare lo Yosemite in un giorno, ma sappi che dovrai fare delle scelte ed escludere alcune zone, con relative attrazioni. Tranquillo! Sono qua per dirti cosa non devi perdere, quindi riuscirai a vedere le cose più importanti.

Yosemite Park: dove dormire

panorama yosemite . souvenirviaggio

Come già accennato io ho pernottato a Fresno. Qui si trovano strutture ricettive a buon prezzo ma non ci sono grandi cose da vedere e, più ci si allontana dal centro, più è consigliato rimanere in hotel dopo il tramonto (di sera ricorda molto i quartieri malfamati che si vedono nei film americani!). Dunque, prendetela in considerazione solo come città da appoggio, vista la sua posizione strategica e la sua economicità.
All’interno del parco ci sono 4 possibilità di alloggio, fra cui lo storico e costosissimo Ahwahnee Majestic Yosemite Hotel. Il problema principale non è il costo elevato delle strutture, ma la loro poca disponibilità, in particolare a luglio ed agosto. Prenota per tempo, oppure cerca una sistemazione nei dintorni, ad esempio a Fresno, Modesto o Merced.
Per chi volesse dormire con la propria tenda dentro al parco lo può fare ed è una bella esperienza. Si può andare con o senza prenotazione, ma la regola è sempre la stessa: chi primo arriva (meglio) alloggia!

Yosemite Park: dove mangiare

yosemite national park-souvenirdiviaggio

Nel parco ci sono diversi ristoranti (ecco i migliori) e anch’io ho mangiato in uno di questi, esattamente al Mountain Room Restaurant. Devo dire che ho approfittato di un abbondante buffet e ho mangiato molto bene!
In genere i locali hanno prezzi superiori alla media e c’è di solito molta gente e confusione. Se visiti lo Yosemite in un giorno puoi fare un bel pranzo al sacco, se invece alloggi in un lodge nel parco puoi sfruttare l’angolo cottura che, di solito, è presente.

Mappa Yosemite National Park


Il Parco Nazionale di Yosemite si trova nello Stato della California, tra le contee di Mariposa e Tuolumne, nella catena montuosa della Sierra Nevada.
Prima di illustrarti tutti i luoghi di interesse, ecco la mappa ufficiale dello Yosemite Park in pdf. Puoi scaricarla qui >>> Mappa ufficiale Yosemite National Park

Yosemite Park: cosa vedere in un giorno

Glacier Point, punto panoramico sulla Yosemite Valley

vista dal_Glacier_Point-souvenirdiviaggio
Vista dal Glacier Point, Yosemite National Park

Questo è uno di quei luoghi che consiglio di non perdere: il Glacier Point. Una volta raggiunto in auto, in bus o attraverso il Four Mile Trail a piedi (è una faticosa strada con un dislivello di 1000 metri e lunga circa 4 miglia), si deve percorrere una breve via asfaltata e poi si potrà godere dello spettacolare panorama.
E’ uno dei punti di osservazione più famoso e suggestivo, che offre una visione completa sulla Yosemite Valley, sull’Half Dome e le Yosemite Falls, da un’altezza di 2.199 metri.
Una chicca: venire qui al tramonto o la sera con il cielo illuminato, ti regalerà delle emozioni indescrivibili!

Half Dome: la vetta più affascinante dello Yosemite

Half_Dome_yosemite-souvenirdiviaggio
Half Dome, Yosemite National Park

Vertigine, imponenza e silenzio… L’Half Dome è una roccia granitica gigantesca posta ad un’altezza di 2694 m s.l.m. e con uno sviluppo verticale di ben 1444 m.
Se la guardi di profilo sembra tagliata nettamente a metà e, proprio la parete tagliata, è la parte a cui molti escursionisti mirano.
Si possono fare delle passeggiate fino alla vetta, molto affascinanti, poi i più temerari possono scalare la cima. La fatica è tanta, tuttavia sarai ricompensato da una vista senza eguali!
Se decidi di cimentarti in quest’avventura, sappi che è un’escursione che impegnerà molto tempo e perciò ti conviene partire all’alba. Ricorda, inoltre, che servirà un permesso per arrivare sulla vetta.

El Capitan: un grandioso monolite

el-capitan-yosemite-souvenirdiviaggio
El Capitan, Yosemite National Park

Basta percorrere in auto la El Portal Road (strada 140) e potrai ammirare uno dei massi granitici più alti al mondo, ovvero El Capitan.
Si tratta di un monolite di ben 1100 metri che si staglia nel cielo in modo imponente e la sua parete verticale detta Nose (naso), rappresenta una delle più popolari ed estreme sfide di alpinismo.
Può essere raggiunto dalla Yosemite Valley attraverso un sentiero che passa accanto ad una cascata, oppure si può scalare la nuda roccia, sulla quale si arriva mediante diverse vie di accesso (circa 70), difficili e lunghe… perfette per i più avventurosi!

Yosemite Falls: le meravigliose cascate del parco

cascate yosemite-souvenirdiviaggioCi sono diverse cascate allo Yosemite, come le Bridal Veil Falls, Sentinel Falls, Ribbon Fall o le Vernal Falls per citarne alcune, che scorrono da novembre a luglio. Alcune non sono molto alte, altre invece sono maestose. Le Yosemite Falls sono le più alte dell’America Settentrionale (739 m) e, specialmente nel mese di maggio, le vedrai scorrere con la massima violenza. Sono talmente alte che da lontano l’acqua sembra cadere al rallentatore!
Per vederle, puoi seguire dei sentieri diversi che porteranno ad altrettanti differenti panorami: ci sono le Lower Yosemite Falls, la parte più bassa delle cascata, che io ho raggiunto in poco tempo e in un percorso piuttosto facile. Questa è una prospettiva magnifica, perchè si gode di tutta la grandiosità della cascata dal basso… credimi, una sensazione unica! In questo punto l’acqua defluisce calma tra i massi e puoi approfittare della sua freschezza nei giorni di calura.cascate basse yosemite-souvenirdiviaggioSi può arrivare anche in cima con un’escursione più impegnativa e, durante il tragitto, c’è un punto panoramico, il Columbia Rock, che offre una visione ampia della Yosemite Valley. Si può salire ancora ed arrivare in cima ad Upper Yosemite Falls, dove lo scenario sarà indimenticabile.

Mariposa Grove: il bosco con le Sequoie Giganti

grizzly giant-yosemite-souvenirdiviaggio
Grizzly Giant, Yosemite National Park

Le enormi sequoie del parco sono una delle prime cose che ho potuto vedere e mi hanno lasciato stupefatta… mi sentivo così piccola accanto alla loro maestosità!
Siamo all’esterno della Yosemite Valley, che si raggiunge a piedi mediante una stradina. Fra gli esemplari più famosi potrai osservare il Grizzly Giant, che pare abbia 2700 anni ed è davvero gigantesca. Come puoi vedere in foto, credo si percepiscano bene le differenze di dimensione tra le persone e le sequoie.

sequoia caduta yosemite-souvenirdiviaggio
Sequoia caduta, Yosemite National Park

Inoltre, in questa zona puoi vedere l’enorme tronco di una sequoia caduta… è davvero impressionante!

Tunnel View: punto di osservazione sullo Yosemite

tunnel view-yosemite-souvenirdiviaggio
Tunnel View, Yosemite National Park

E’ un punto di osservazione bellissimo e lo ricordo come fosse ieri: il Tunnel View. E’ vicino all’ingresso del parco e si può parcheggiare tranquillamente, poiché ci sono degli spazi dove poter lasciare il tuo mezzo e ammirare il tutto.
Da qui si osserva uno dei più bei panorami, con da sinistra a destra, El Capitan, la Half Dome e la Bridalveil Falls. Non devi fare nessuno sforzo particolare, devi solo fermarti e godere del belvedere davanti a te.

La fauna dello Yosemite National Park

fauna yosemite-souvenirdiviaggio

Per concludere, sappi che nel parco è possibile vedere tante specie animali come orsi, cerbiatti, scoiattoli, coyote, marmotte, etc. .
Fai attenzione se guidi all’interno del parco con la tua auto perché potresti incontrare sulla strada diversi animali, fra cui gli orsi! Ebbene si, gli orsi ci sono e possono scendere a valle, attratti dal cibo e dagli odori che percepiscono a chilometri di distanza.
Un consiglio: evita di lasciare cibo e bevande nell’auto parcheggiata di notte, mentre di giorno devono essere chiusi nel bagagliaio, mai in vista!

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *