Visitare Capri: cosa vedere in un giorno a piedi e consigli utili

capri-faraglioni-souvenirdiviaggio
Quello che ti sto per raccontare è uno di quei viaggi indimenticabili ed è un vero piacere ricordarlo, dato che l’ho fatto circa 5 anni fa. Non solo per il posto simbolo del romanticismo per eccellenza, del sole, del mare, del turismo glamour e d’élite… ma perché è proprio durante questo viaggio che mio marito mi ha fatto la fatidica ed inaspettata proposta di matrimonio!
Dunque, si capisce che non posso dimenticare un viaggio del genere 😉
In ogni caso, non sono qui a dirti nel dettaglio quanto accaduto in quegli istanti scolpiti nel mio cuore, ma a parlare come sempre della mia magica esperienza di viaggio, suggerirti come visitare Capri, come arrivare, tutti i luoghi di interesse che non devi perdere e consigli utili.
Io l’ho vista in poco più di mezza giornata, mentre le ultime ore fino al tramonto (le migliori se si intende fare una grande proposta 😉 ) le ho dedicate ad un’altra città che ti suggerisco di visitare, ovvero Sorrento. Devo essere sincera, vorrei proprio tornarci per riassaporare un po’ di emozioni … chissà!
Sei pronto per scoprire questo luogo incredibile di rara bellezza? Allora vieni con me!

Isola di Capri: come arrivare

capri traghetto-souvenirdiviaggio

Sul traghetto… Capri

A Capri si arriva via mare, mediante traghetti e aliscafi che partono da Sorrento e Napoli.
In estate potrai trovare corse aggiuntive da Amalfi, Salerno, Ischia e Positano. Le corse estive hanno degli orari che vengono comunicati in prossimità della stagione e, in genere, ci sono 2 – 3 al mattino intorno alle ore 9:00 e altrettante al pomeriggio, con ultimo rientro alle 18:00.
Io sono arrivata a Capri partendo dal porto di Marina Piccola di Sorrento e il tragitto è durato meno di 30 minuti. Le partenze sono frequenti e si gode di un panorama bellissimo! Se vuoi vederlo bene segui il mio consiglio: siediti all’esterno sul lato sinistro e tieni accesa la macchina fotografica.
Costi: dai €16,90 ai €20,50 a tratta.

Da Napoli ci sono due porti, Molo Beverello (davanti al Maschio Angioino) e Calata di Massa (più ad est). Dal primo partono gli aliscafi con un tragitto che dura 40 minuti, dal secondo traghetti con una durata di 80 minuti e navi veloci, 50 minuti.
Costi: dai €15,00 ai €22,00 a tratta in base al mezzo utilizzato. Il traghetto è il meno costoso, tuttavia impiega più tempo.
Per informazioni su come arrivare e gli orari dai un’occhiata a Capri.it.

Ricorda: tutti i collegamenti marittimi per Capri, da qualsiasi città, terminano il loro servizio prima del tramonto.

Una volta arrivati al molo di Capri?

Dal molo, per raggiungere il centro di Capri puoi prendere la funicolare dalla stazione ampiamente visibile dal porto (il costo del biglietto è di €2,00)  o un taxi decapottabile (costo per una corsa circa €17,00).
Se invece soggiorni in un hotel, conviene affidarsi ad un taxi che può aiutarti con i bagagli. Le alternative, specialmente se sei diretto ad Anacapri, sono prendere l’autobus, oppure la funicolare e poi l’autobus Capri-Anacapri.
Comunque, informati presso il tuo hotel perché molti organizzano servizi transfer.

Come muoversi a Capri

panorama dal traghetto capri-souvenirdiviaggio

Panorama dal traghetto, Capri

Si possono portare mezzi propri sull’isola soltanto da novembre a Pasqua. Tutto sommato non ti serviranno, poiché i trasporti pubblici funzionano bene e non ci sono strade percorribili, tranne una.
I mezzi a disposizione sono taxi, bus e funicolare.

Funicolare: il biglietto costa €2,00, le partenze sono ogni 15 minuti.
Autobus: il biglietto costa €2,00, il tempo di percorrenza è di 15/20 minuti. Ad esempio, per andare da Capri ad Anacapri si impiegano 15 minuti, da Anacapri alla Grotta Azzurra 20 minuti.
Taxi: minimo corsa €9,00 a cui si aggiungono €6,00 di inizio corsa e gli scatti su ogni metro percorso (ad esempio, il tragitto dal porto al centro di Capri costa circa €20,00). Possono trasportare fino a 6 persone, è più conveniente in gruppo.

Il mio consiglio è quello di camminare a piedi, perché godrai di viste strepitose e, in fin dei conti, non è faticoso!
Per informazioni sugli orari consulta questa pagina di Capri.it

Quando andare a Capri

capri-souvenirdiviaggio

Capri, Campania

Il mio viaggio a Capri si è svolto nella seconda metà di agosto, sotto un caldo soffocante.
La stagione turistica inizia a Pasqua e termina agli inizi di novembre, di conseguenza i prezzi sono più alti (considera che già normalmente non sono per tutte le tasche!).
Il periodo migliore per visitare Capri è in primavera, da aprile a giugno, oppure a fine estate, cioè da settembre a metà ottobre. Non troverai affollamento, il tempo sarà mite e, in primavera, sentirai nell’aria l’odore dei fiori…

Visitare Capri in un giorno: cosa vedere e fare

Ed eccoci alla parte succulenta del mio articolo, ovvero cosa vedere a Capri in un giorno a piedi e cosa puoi fare per trascorrere dei bei momenti su quest’isola.

Una foto ricordo con i Faraglioni di Capri

faraglioni capri-souvenirdiviaggio

Faraglioni, Capri

Ad un certo punto, passeggiando lungo le viuzze suggestive dell’Isola di Capri, scorgerai Saetta, Stella e Scopolo, ovvero i Faraglioni di Capri: sono una delle cose che colpiscono maggiormente, emergendo dall’acqua con la loro imponenza. Sono uno dei simboli di Capri e famosi in tutto il mondo!
Si tratta di tre grandi massi rocciosi immersi nel blu del mare e situati a qualche metro dalla costa caprese. Il più alto (Saetta) misura 109 metri, mentre quello al centro (Stella) è attraversato da una grotta naturale, raggiungibile in barca. Sul faraglione Scopolo, invece, vive la famosissima lucertola azzurra, che per mimetizzarsi ha assunto il colore blu del mare e del cielo.
Pensa che i faraglioni furono citati persino da Omero nell’Odissea e sarebbero i massi lanciati da Polifemo. Il nome deriva deriva dal greco pharos, che significa faro.

Un giro alla Grotta Azzurra

capri-grotta azzurra-souvenridiviaggio

Grotta Azzurra, Capri

L’incredibile blu delle sue acque ha dato il nome a questa antica grotta, nota fin dai tempi dell’Imperatore Tiberio: Grotta Azzurra.
Appena si entra nella grotta sembra tutto buio, poi si apre uno scenario fantastico! La luce del sole raggiunge l’interno della grotta passando dal fondale, come la luce subacquea di una piscina, permettendo di scorgere i tanti pesciolini e il fondale stesso.
Si può entrare all’interno con delle imbarcazioni a remi (vietato visitarla a nuoto o tuffarsi) che ospitano 4 persone e devi portare con te molta pazienza, perché in estate le attese possono durare anche un’ora.
Il giro dura 5 minuti e bisogna sdraiarsi nella barca, dato che l’ingresso è alto solo un metro. Nonostante la visita alla Grotta Azzurra duri 5 minuti, calcola almeno 2 ore di tempo per la fila.

Come arrivare: in autobus da Anacapri o in barca da Marina Grande.
Orari: 9:00 alle 17:00.
Prezzi: €15,00.
Un consiglio: fai l’escursione tra le 12:00 e le 14:00, è l’ora in cui i riflessi raggiungono il loro massimo splendore. Ovviamente, ci sarà di più da aspettare!

Un aperitivo nella Piazzetta di Capri

la piazzetta capri-souvenirdiviaggio

Piazza Umberto I, Capri

Il cuore di Capri è chiamato proprio così, la Piazzetta, in realtà è Piazza Umberto I. Da qui si diramano le vie principali di Capri e, lungo le stradine, soprattutto vicino alla piazzetta, numerose sono le boutique di grandi firme frequentate da facoltosi turisti stranieri. I comuni mortali si devono accontentare di “guardare e non toccare”, perché i prezzi esposti nelle vetrine di queste vie dette “dello shopping” sono esorbitanti!
Parliamo delle migliori griffe internazionali, ma in realtà persino un caffè nei locali più glamour può costare €5,00-6,00… tutto sommato, siamo nella lussuosa Capri!
Per respirare un po’ l’atmosfera della piazzetta puoi fare un aperitivo, ammirare il panorama, bere un caffè o assaporare una gustosa granita con limoni capresi, che io giudico la migliore assaggiata nella mia vita.

Se hai voglia di conciliare bellissime viste con la cultura, visita il Centro Caprense Ignazio Cerio, un piccolo museo situato nelle vicinanze del centro che conserva 20.000 reperti archeologici e naturalistici dell’isola.
Il costo del biglietto è di €3,00 e gli orari sono dal lunedì a venerdì 10:00 – 13:00 (sabato, domenica e festivi è chiuso).

Visita a Villa Jovis

Villa_Jovis_capri

Villa Jovis, Capri

Villa Jovis è uno dei palazzi romani del Mediterraneo meglio conservati ed è stato dedicato a Giove dall’Imperatore romano Tiberio.
E’ una villa grandiosa che si estende per 7 km a est di Capri e, all’interno, sono stati riportati alla luce pavimenti e parte dei muri perimetrali.
Lo scenario che si osserva è strepitoso, abbraccia Ischia e Procida, la costa del Cilento e il Golfo di Salerno.
Dalla piazzetta si impiegano 45 minuti a piedi in salita per arrivarci, quindi richiede un po’ di fatica, ma ne vale la pena.
Se non sei di fretta, per riposare, ti consiglio di fare delle tappe durante il percorso presso Parco Astarita, che regala splendidi paesaggi e Villa Lysis, l’antica residenza costruita per il suo esilio a Capri dal conte Fersen.

Villa Jovis

Orari: 1° Giugno – 30 Settembre 10:00 – 19:00 (ultimo ingresso 18:15) / Ottobre: 10:00 – 17:00 (chiuso il martedì) / Novembre e dicembre: 10:00 – 16:00 (Chiuso il martedì)
Costi: €6,00

Parco Astarita

Orari: 10:00 – 14:00 (Chiuso il lunedì)
Costi: gratuito

Villa Lysis (Villa Fersen)

Orari: maggio, settembre e ottobre 10:00 – 18:00 / Giugno, luglio e agosto 10:00 – 19:00 / Novembre – dicembre: 10:00 – 16:00 (Chiuso il mercoledì)
Costi: €2,00

Un’escursione ad Anacapri

Anacapri-villa_san_michele

Villa San Michele, Anacapri (Credits: Elenagm)

Anacapri è il comune più esteso dell’isola e si trova alle pendici del Monte Solaro, la “montagna di Capri”.
Tanti sono i vicoli, le piazzette, le spiagge e i suggestivi scorci che potrai scoprire ad Anacapri. Da qui si può raggiungere a piedi la Grotta Azzurra e con la funivia il Monte Solaro, dalla cui sommità si gode di una veduta mozzafiato.
Puoi fare un salto anche alla Chiesa di San Michele Arcangelo, con il suo bel pavimento in maioliche che ritraggono la cacciata dal Paradiso di Adamo ed Eva.
Infine, puoi raggiungere Punta Carena con il suo Faro, il più grande d’Italia dopo quello di Genova. Qui vi è il Lido del Faro, una baia con acqua turchesi, terrazze tra le rocce, uno stabilimento privato e uno libero e… un tramonto sul mare indimenticabile!

Via Krupp e i Giardini di Augusto

via krupp-souvenirdiviaggio

Via Krupp, Capri

Se vuoi fare le classiche foto al mare di Capri ed ai faraglioni devi percorre via Krupp e passare dai Giardini di Augusto.
Via Krupp è un sentiero che ricordo bene, poiché ricco di tornanti e stupendi punti d’osservazione sui faraglioni. La serie di curve sembrano sovrapposte, ricorda un po’ Lombard Street di San Francisco.
E’ stata costruita dall’ingegnere Emilio Mayer su commissione dell’industriale tedesco Friedrich Alfred Krupp. Questi, desiderava una strada che da Marina Piccola (dove attraccava la sua imbarcazione) si inerpicasse fino alla Certosa di San Giacomo e ai Giardini di Augusto, zona in cui si trovava la sua suite.

I Giardini di Augusto sono costituiti da terrazze fiorite a strapiombo sul mare da cui si possono ammirare i faraglioni, via Krupp e la Baia di Marina Piccola. Mentre la Certosa di San Giacomo, edificata nel 1371, è il monastero più antico di Capri. Ospita il museo dedicato al pittore tedesco Karl Diefenbach.

Giardini di Augusto

Orari: 9:00 – 19:30
Costi: €1,00

Certosa di San Giacomo

Orari: maggio 10:00 – 18:00 / Giugno, luglio e agosto 10:00 – 19:00 / Settembre e ottobre 10:00 – 17:00 / Novembre e dicembre 9:00 – 14:00 (Chiuso il lunedì)
Costi: €6,00.

Certosa di San Giacomo + Giardini di Augusto: € 3,00

Altre cose da fare e vedere a Capri

Spiagge di Capri

Visitare Capri non significa solo passeggiare e godere del mare, ma… anche tuffarsi in quel mare cristallino!
Quindi, concludo la lista dei luoghi di interesse di Capri, indicandoti le spiagge da non perdere.
A Capri non ci sono grandi distese di sabbia, ma piccole calette in cui l’acqua è trasparente e potrai vedere i fondali.
Marina Grande ospita una spiaggia estesa fatta di sassolini ed attrezzata con lettini (i costi vanno dai €20,00 ai €25,00), ombrelloni (€5,00) e bar.
A Marina Piccola ci sono altre piccole spiagge sassose con stabilimenti e zone libere. Inoltre, ai piedi dei faraglioni di Capri troverai due stabilimenti balneari con ristorante annesso. E’ consigliata solo ad adulti, dal momento che l’acqua è molto profonda e ci sono unicamente scogli.
Infine, ti suggerisco il già citato lido del Faro di Punta Carena e la Grotta Azzurra: accanto alla grotta c’è un’area attrezzata e una libera.

Tour dell’Isola di Capri: info e prezzi

Dopo averti suggerito cosa vedere a Capri e dato altri consigli utili per organizzare il tuo viaggio, ti vorrei dare un’ultima dritta, che spero possa rendere ancora più unica la tua esperienza caprese.
E sì, perché non si può andare a Capri e non fare un giro dell’isola per guardare le sue coste e insenature da vicino!
Puoi partecipare ad un tour organizzato che, in genere, dura 1 – 2 ore per un costo di circa €18,00. Trovi i botteghini a Marina Grande con le varie compagnie che offrono i tour e, sul posto, potrai decidere di noleggiare eventualmente un’imbarcazione privata (con o senza marinaio).
Consigli: prendi parte al tour se hai poco tempo a disposizione e fallo in orari meno richiesti, come al mattino presto o tardo pomeriggio. In particolare l’estate c’è tanto affollamento!

E tu, sei mai stato a Capri o hai altri posti da aggiungere alla lista? Raccontamelo nei commenti!

8 Comments

  1. Sara Alessandrini 07/05/2019
    • Lucia Nuzzaci 07/05/2019
  2. Sara Chandana 05/05/2019
    • Lucia Nuzzaci 06/05/2019
  3. Noemi Ginosa 03/05/2019
    • Lucia Nuzzaci 03/05/2019
  4. ANTONELLA MAIOCCHI 03/05/2019
    • Lucia Nuzzaci 03/05/2019

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.