Trapani-cosa-vedere-in-un-giorno

Trapani: cosa vedere in un giorno e dintorni

Trapani è un piccolo gioiello, una città che merita di essere visitata a fondo anche se spesso si considera come meta di passaggio per escursioni verso le Egadi, Erice, le omonime saline o altre località sulla costa.
Il suo centro storico è molto grazioso, piccolo e ordinato, e il suo lungomare è una meraviglia che si lascia ammirare specialmente al tramonto. Poi ci sono chiese, eleganti palazzi e musei: insomma, l’ho trovata interessante e, forse, io stessa avrei dovuto dedicarle più tempo.
Se vuoi visitare Trapani e dintorni dovrai almeno considerare due o tre giorni, se invece vuoi vedere solo le attrazioni di Trapani più belle un giorno sarà sufficiente. Suggerisco vivamente di muoversi in auto se possibile, perché ci sono luoghi difficilmente raggiungibili con i mezzi, che tra l’altro non sono particolarmente capillari tranne che nelle grandi città.
Nell’articolo ti racconto del mio viaggio a Trapani, cosa vedere in città e cosa visitare nei dintorni se disponi di più tempo.
Buona lettura!

Trapani: cosa vedere in un giorno

Lungomare Dante Alighieri e Piazza Mercato del Pesce

Lungomare-Trapani

Lungomare, Trapani

La mia visita di Trapani comincia dal Lungomare Dante Alighieri, luogo in cui ho parcheggiato (ci sono parcheggi su strisce bianche e su strisce blu al costo di €0.80 all’ora).
È una passeggiata lunghissima che consente di osservare panorami splendidi e che conduce fino a Piazza del Mercato del Pesce. Una piazza storica con al centro la statua della Venere Anadiomene rappresentante la Dea Afrodite, per i naviganti da sempre venerata in quanto considerata loro protettrice. Ogni mattina qui si ritrovano pescatori per vendere il pesce fresco.

Piazza-del-Mercato-del-Pesce,-Trapani

Piazza del Mercato del Pesce, Trapani

Da questa piazza si apre Via delle Mura di Tramontana, tratto di mura che faceva parte della città durante la dominazione spagnola e costeggia l’omonima spiaggia.
Camminare su questa via è rilassante, si sente il profumo del mare e un dolce venticello che ti accarezza, tra l’altro io l’ho fatto al tramonto quindi ti lascio immaginare lo spettacolo. Uno degli scenari più affascinanti di Trapani, apprezzato dai trapanesi e non 😉

Torre di Ligny

Torre-di-Ligny-Trapani

Torre di Ligny, Trapani

Continuando a passeggiare oltre Via delle Mura di Tramontana sono giunta alla Torre di Ligny, uno dei simboli di Trapani, da vedere assolutamente!
Si tratta di un’antica torre costiera di avvistamento situata all’estremità occidentale di Trapani, eretta a difesa della città dalle incursioni dei pirati barbareschi, provenienti dal nord Africa e Medio Oriente.
Si può camminare intorno e salire sul suo terrazzo al quale si accede tramite una scala, e ciò che si può osservare è un panorama pazzesco che ti apre il cuore e gli occhi. Questo spazia da Capo San Vito ad Erice, sulla scogliera che divide il mar Tirreno dal mar Mediterraneo, su Marsala e Trapani, fino a scorgere ad ovest le isole Egadi e il piccolo isolotto di Formica. Che dire… una vista verso l’infinito!

Panorama-dalla-torre-di-ligny-trapani

Panorama dalla Torre di Ligny, Trapani

La Torre di Ligny all’interno ospita il Museo Civico Antropologico che raccoglie una collezione di reperti archeologici legati alla zona di Trapani. L’ingresso è libero.

Tips: dalla torre, continuando in avanti costeggiando la scogliera, si arriva sino al Villino Nasi, situato su una sottile lingua di terra, tra Torre di Ligny e il Castello della Colombaia.
È stato costruito dal ministro trapanese Nasi a inizi del Novecento in stile Art Nouveau, contiene all’interno mobili d’epoca.

Centro storico e Torre dell’Orologio

Centro-storico-e-Palazzo-Senatorio-Trapani

Centro storico, sul fondo Palazzo Senatorio – Trapani

Il centro storico di Trapani è un piccolo scrigno di tesori, in cui si susseguono chiese, palazzi, piazze, negozietti e ristorantini, viste sul mare.
La via principale è Via Vittorio Emanuele, che bisogna percorrere lasciandosi catturare da tutto ciò che si incontra. Questa culmina su uno dei monumenti di Trapani più belli, ovvero il Palazzo Senatorio, spettacolo barocco arricchito da statue, attualmente sede del Comune.
Palazzi prestigiosi da non perdere sono Palazzo Milo e il Palazzo della Giudecca, il Complesso dell’Annunziata con annesso Museo Pepoli, di cui parlerò più avanti.

Torre-dell'orologio-Porta-Oscura-Trapani

Torre dell’Orologio e Porta oscura, Trapani

Insueta è la Torre dell’Orologio integrata nella Porta Oscura, la più antica delle quattro porte difensive della città, nonché l’unica rimasta. L’orologio astronomico, ancora perfettamente funzionante, è uno dei più belli e antichi d’Europa insieme a quello di Praga. Io ho visto anche quest’ultimo ed è molto interessante.

♥ Prenota una visita guidata di Trapani con guida in italiano → clicca qui

Museo Pepoli

Accanto alla Chiesa della Santissima Annunziata si trova il Museo Pepoli, ospitato nell’ex Convento dei Carmelitani.
Io purtroppo non ho avuto il tempo di farlo, ma consiglio di visitarlo non solo per l’elegante edificio in cui si trova, ma per le sue collezioni.

Il museo comprende:

  • pinacoteca, con preziosi dipinti fra i quali San Francesco che riceve le stimmate di Tiziano, la Maddalena di Andrea Vaccaro e altre opere dell’artista trapanese Domenico La Bruna;
  • presepi e maioliche, i primi creati con materiali quali alabastro e avorio;
  • coralli e gioielli, in cui spicca il cosiddetto “Tesoro della Madonna di Trapani”, una raccolta di tutti gli oggetti preziosi donati alla Madonna nel corso dei secoli;
  • sezione archeologica e sculture rinascimentali;
  • cimeli risorgimentali, in cui dominano la grande ghigliottina borbonica e la bandiera del piroscafo Il Lombardo. Su questo Giuseppe Garibaldi si imbarcò in occasione della spedizione dei Mille nel 1860.

Info: da martedì a sabato 9:00-18:00 / Domenica e festivi 9:00-13:00 / Biglietto intero €6,00

Il Duomo di Trapani e le altre chiese

Cattedrale-di-Trapani

Cattedrale di San Lorenzo, Trapani

Trapani è ricca di chiese e infatti è soprannominata “la Città delle 100 chiese”.
Tra queste, innanzitutto, è da menzionare la Cattedrale di San Lorenzo, situata accanto a Palazzo Senatorio, a cui si arriva quasi per caso, non essendo preceduta da una piazza come solitamente avviente.
La facciata è in stile barocco e presenta tre grandi arcate, sul lato destro c’è il campanile con la cuspide ricoperta da maioliche colorate. L’interno è sobrio, con diversi altari in stile neoclassico sui lati che custodiscono delle opere preziose. Tra queste spiccano la Crocifissione del pittore fiammingo Antoon Van Dyck, il Martirio di Santo Stefano di Domenico La Bruna e un Cristo Morto in pietra locale.

Chiesa-dle-collegio-dei-gesuiti-trapani

Chiesa del Collegio dei Gesuiti, Trapani

Altre importanti chiese di Trapani sono:

  • Chiesa del Collegio dei Gesuiti, un’espressione del barocco siciliano. Ricca di stucchi e decorazioni, ospita il culto verso l’Immacolata Concezione, che è rappresentata all’interno con numerose opere d’arte;
  • Santuario di Maria SS. di Trapani che conserva un’opera attribuita a Pisani, cioè la statua della Madonna di Trapani;
  • Chiesa di San Pietro, prima chiesa cristiana costruita nella città in cui c’è l’organo di San Pietro, unico nel suo genere e definito il secondo organo più imponente al mondo;
  • Piccola Chiesa del Purgatorio, sede dei Misteri di Trapani, 20 gruppi scultorei che sfilano durante la processione del venerdì santo;
  • Chiesa di Santa Maria del Gesù con l’attiguo convento che custodisce il San Francesco d’Assisi di Domenico La Bruna, la Madonna col Bambino di Andrea della Robbia e la Madonna dei Greci del Giambellino;
  • Chiesa di Sant’Agostino, una delle più antiche di Trapani, situata in piazza Saturno che dal 2008 è sede del Museo Diocesano.

Trapani e dintorni: cosa vedere in due o tre giorni

Sicilia,-Saline-di-Trapani-e-Paceco

Raccolta del sale, Saline di Trapani e Paceco

Trapani è piccola e si visita velocemente, anche se consiglio di prendersi almeno un giorno. Nei suoi dintorni ci sono cose interessanti da vedere: alcune portano via del tempo e quindi meglio avere più giorni; altre, come ad esempio le Saline, sono veloci da raggiungere e visitare. Quindi, si possono unire a Trapani in una giornata.
Le località nei dintorni di Trapani da vedere sono le seguenti.

  • Erice (12 km da Trapani), un borgo piccolo e autentico, situato su un’altura, che conserva ancora intatto il suo fascino medievale. Perdersi tra le sue vie è affascinante, ma ancor più bello è il panorama che si guarda da lassù!
  • Saline di Trapani e Paceco, antichissime, in cui si possono ammirare grandi mulini e i raccoglitori di sale in azione nei mesi estivi. Al tramonto lo spettacolo è ancora più suggestivo! Le saline sono a poco più di 2 km da Trapani.
  • Isole Egadi: Favignana, Marettimo e Levanzo sono le isole che si possono raggiungere da Trapani in circa un’ora di traghetto. Posti da sogno, in particolare la più nota Favignana, in cui si può godere di viste uniche, mare cristallino, grotte, spiagge sabbiose, ex-tonnare e una natura intatta.
  • Il Tempio di Segesta, situato a circa 30 km da Trapani, è un gioiello immerso in vallate e colline. Il Tempio con le sue colonne alte 10 metri, più in alto il Teatro Greco e l’Acropoli sono i tesori da scoprire in questo luogo incantato.
  • Selinunte, a circa un’ora da Trapani, è il più grande parco archeologico di Europa costituito da ciò che resta di templi, case, un intero quartiere artigianale, opere pubbliche. Da vedere!
  • Scopello, uno dei borghi più belli d’Italia situato a circa 35 km da Trapani. Oltre al bel centro e agli scenari che regala, Scopello è celebre per la Tonnara con i faraglioni, una delle tonnare siciliane meglio conservate.
  • San Vito Lo Capo, (più o meno a 37 km da Trapani) è una destinazione turistica siciliana molto apprezzata. È nota per la spiaggia affacciata su una baia riparata, le sue acque limpide e per essere la patria del cous cous, uno dei piatti tipici siciliani più buoni.
  • Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, un parco naturale con scogliere, spiagge da sogno, piante rare situato tra San Vito Lo Capo e Scopello. Un paradiso in cui ci si può rilassare!

♥Prenota la tua escursione da Trapani!

Dove dormire a Trapani



Booking.com


Queste sono le principali cose da vedere a Trapani e dintorni in un giorno o più. La Sicilia è una regione che mi ha colpito, sia per i posti indimenticabili che per il buon cibo. Sono certa che tornerò per continuare a scoprirla tutta.
Se ha qualcosa da chiedere o vuoi lasciare un commento, ti aspetto!

Tags:

2 Comments

  1. Marcelo 17/03/2022
    • Lucia Nuzzaci 17/03/2022

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.