Il Salento è la mia terra, il luogo dove sono nata e cresciuta, e in cui ritorno sempre per trascorrere le vacanze.
Purtroppo, infatti, per esigenze lavorative sono costretta a vivere in un’altra città, ma se potessi vivrei nel Salento tutto l’anno.
Il sole, il mare, il buon cibo, l’accoglienza della gente, le feste popolari, la varietà di paesaggi e i ritmi di vita tranquilli la rendono una terra appetibile per vivere serenamente.
Diverse persone dopo aver trascorso le vacanze in Salento hanno poi deciso di acquistare casa, basta pensare ad artisti famosi come Gerard Depardieu, Meryl Streep ed Helen Mirren.
Se ad esempio sei in smart working e vuoi un luogo tranquillo per lavorare – oppure sei un nomade digitale – può essere il posto perfetto per te!
Inoltre i prezzi medi sono inferiori rispetto ad altre provincie della Puglia come Bari o Barletta-Andria-Trani.
Ma dove comprare casa in Salento? Ci sono tante zone, quindi è importante capire quale sia la più vicina alle proprie aspettative e necessità.
Nell’articolo scoprirai dove comprare casa in Salento, quali sono le migliori città e tanti consigli utili.
Buona lettura!

Consigli per comprare una casa in Salento

Prima di elencarti le città migliori del Salento in cui acquistare una casa, vorrei darti alcuni consigli utili.

  • Perché acquisti la casa? Per abitarci o per metterla in affitto? Ad esempio, se vuoi vivere nella casa che stai acquistando, potresti considerare piccoli paesi dell’entroterra o città medio grandi in cui c’è tutto ciò che ti serve (Galatina o Nardò per citarne alcuni). Se la finalità è quella di affittare, allora puoi considerare le zone di mare come Porto Cesareo, Otranto, Torre dell’Orso.
  • Qual è il tuo budget? Se hai poco budget meglio scegliere una normale casa in una cittadina, se invece disponi di un budget maggiore puoi puntare su una masseria o una villa immersa nella campagna.
  • In quale occasione la userai? Acquisti per trascorrere le ferie estive o per viverci tutto l’anno? Se è per tutto l’anno, come detto prima, meglio considerare città come Lecce o altri centri medi che offrono tutti i servizi, se invece è solo per l’estate l’ideale è una casa sul mare.
  • È vicino al lavoro? Se decidi di comprare casa in Salento, prendi in considerazione la sede della tua attività lavorativa in modo da stabilirti il più vicino ad essa. I mezzi di trasporto non sono così capillari, quindi avrai bisogno dell’auto.
  • Hai dei figli? Prendi in considerazione le esigenze dei tuoi figli, ad esempio acquistando casa in una zona in cui ci sono scuole e università.

Dopo aver stabilito le tue priorità e i tuoi bisogni (sia personali che familiari), per scegliere la casa ideale bisogna affidarsi agli strumenti giusti. Internet è un posto meraviglioso, ma pieno di annunci di ogni tipo. Il rischio di perdersi o essere truffati c’è sempre, quindi meglio utilizzare portali affidabili, come Wikicasa. Si tratta infatti di un portale di annunci immobiliari intuitivo e sicuro.

5 città dove comprare casa in Salento

1.Lecce

lecce cosa vedere

Dettaglio della Basilica di Santa Croce, Lecce

Comincio subito con un classico, la città per me più bella del Salento e una delle più apprezzate dell’intera Puglia: Lecce.
Le antiche origini messapiche e i resti romani si mescolano armoniosamente all’estrosità del barocco dei palazzi e delle chiese fatti in pietra leccese. Monumenti, edifici di interesse storico e culturale richiamano ogni anno a Lecce tanti turisti che rimangono a bocca aperta davanti alla bellezza della “Firenze del sud”, così è soprannominata.
Acquistare casa a Lecce significa innanzitutto essere in una posizione strategica, a metà tra la costa ionica e adriatica, a poca distanza da Brindisi dove c’è l’aeroporto.
Essendo capoluogo di provincia non manca nulla; qui infatti c’è l’ospedale più importante e hanno sede le molte facoltà universitarie.
Sono tanti i quartieri di Lecce interessanti in cui poter abitare, naturalmente la parte più affascinante è quella del centro storico nei pressi della splendida Piazza sant’Oronzo (con conseguenti prezzi più alti).

2.Galatina

centro-storico-di-galatina

Centro storico, Galatina

Un’altra città salentina molto interessante è Galatina, a sud di Lecce. Il connubio tra arte, storia, musica, tradizioni e cibo la rendono perfetta per abitarci.
Il suo centro, Piazza San Pietro e Paolo, ospita la Chiesa Madre ed è ricco di negozi, bar e sede dei principali eventi come la Notte della Taranta, famoso festival itinerante salentino. Questa è una zona molto appetibile in cui poter acquistare casa.
Suggestivo anche il centro storico ricco di viuzze costellate da portali in pietra in cui spicca la nota Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, un capolavoro che accoglie un ciclo di affreschi secondo, per il valore e l’estensione, solo a quello della Basilica di San Francesco d’Assisi.
Galatina ospita inoltre un importante ospedale, scuole (io ho frequentato l’Istituto d’Arte proprio qui!) e diversi servizi, senza contare che si trova nel centro del Salento, vicina sia alla costa ionica che adriatica, nonché a circa 20 minuti da Lecce. Nonostante qui non manchi nulla, la vita è molto più tranquilla e meno caotica di Lecce.

3.Otranto

Porto di Otranto dalla Torre Mozza

Porto di Otranto dalla Torre Mozza, Otranto

Otranto, la prima terra dell’Italia che saluta il sole, è per me una delle città più belle del Salento. L’ho scelta infatti come location per le foto del matrimonio e le sono particolarmente legata.
Il mare turchese, la pietra leccese ed i colori mediterranei che caratterizzano i vicoli ripidi, le viuzze e le casette danno vita ad uno spettacolo unico!
Imperdibili il porto, le mura con il castello aragonese, il caratteristico centro storico, il lungomare e la cattedrale, che è una delle più antiche della Puglia e nella quale sono conservate le ossa dei santi martiri di Otranto. Si tratta di più di ottocento giovani maschi decapitati dalle scimitarre turche a seguito della presa di Otranto. Per questo è detta la “città dei martiri”.
Otranto è una città di mare che si affaccia sulla costa adriatica e quindi contempla spiagge sia in città che nei dintorni, come ad esempio i Laghi Alimini, un litorale formato da chilometri di sabbia finissima con fondali bassi e acque cristalline.
Otranto non è tuttavia una città appetibile solo in estate, bensì tutto l’anno essendo tranquilla e animata allo stesso tempo, sempre ricca di eventi (anche se è chiaro che in inverno è meno caotica). Ad esempio si tiene qui l’Alba dei Popoli l’ultimo giorno dell’anno, uno spettacolo speciale in cui si aspettano le prime luci dell’alba in compagnia di buona musica popolare e italiana di artisti famosi.
Consiglio questa città ad artisti e a chi lavora in Smart working: una volta chiuso il pc prendersi un caffè vista mare non ha prezzo!

4.Gallipoli

Mura-di-Gallipoli

Mura di Gallipoli

Rimaniamo in un’altra affascinante città di mare (ma non solo) che si affaccia sul mar Ionio: Gallipoli. Molti pensano sia solo una meta balneare per giovanissimi festaioli, ma non è così!
La città è antichissima e ricca di monumenti, chiese (basta pensare alla meravigliosa Chiesa di Santa Maria della Purità interamente affrescata), un centro storico suggestivo, il castello angioino aragonese e, ovviamente, spiagge paradisiache.
Un mix di arte, cultura e divertimento fanno di Gallipoli una delle località salentine più ambite, sia l’estate che l’inverno.
Acquistare casa a Gallipoli significa scegliere tra diverse soluzioni e avere ampia scelta di budget, perché dispone sia di case/ville nel centro storico e in città in generale, che appartamenti sul mare in zone come Rivabella o Baia Verde. In queste ultime ad esempio, si potrebbe acquistare per poi affittare in estate ai molti turisti… si farebbero affari da capogiro!
Non mancano qui servizi, un ospedale, un parco acquatico, discoteche, scuole. La città è di media grandezza, quindi consente di vivere in serenità con tutto alla propria portata.

5.Casarano

Infine, l’ultima città pugliese in cui potresti comprare casa è Casarano, situata nella parte sud occidentale del Salento. Non è una meta turistica e, infatti, non ne avrai sentito parlare come le altre già citate, però ti assicuro che è una cittadina importante con servizi vari.
Un altro punto a suo favore è situata in una posizione strategica perché consente di raggiungere diversi luoghi come Santa Maria di Leuca, Gallipoli, Galatina – per citarne alcuni – in pochi minuti. Per risalire verso Lecce e Brindisi è in una posizione un po’ più scomoda.
Casarano quindi non è solo da prendere in considerazione per stabilirsi in inverno, ma anche durante la stagione estiva… in fin dei conti, la costa gallipolina è a soli 20 minuti da qui!
Ci sono infine diverse cose da vedere a Casarano anche dal punto di vista artistico e culturale, come la Chiesa di Casaranello con mosaici spettacolari, il castello, la Chiesa Madre, la Chiesa di Santa Maria della Croce che ospita affreschi bizantini, il Palazzo D’Aquino (o De Lorenzi), la Torre dell’orologio e la Colonna di San Giovanni Elemosiniere. Insomma, un piccolo gioiellino da scoprire e in cui poter abitare!

Queste sono le principali città in cui suggerisco di comprare casa in Salento, che tra l’altro sono tutti centri di grandezza media. Esistono poi molti borghi piccoli o paesini con poco più di 2-3000 abitanti, sta a ciascuno scegliere in base alle proprie esigenze.
Ti piacerebbe comprare casa nel Salento? Quale città ti ispira di più? Fammelo sapere nei commenti!

 

Post in collaborazione con Wikicasa.it


Lucia Nuzzaci

Ciao sono Lucia, sociologa per formazione, copywriter e travel blogger dal 2017 per lavoro, fondatrice di souvenirdiviaggio.it per dare spazio e vita ai miei viaggi. Amo scrivere, parlare, leggere, viaggiare con mio marito e i miei due figli, fissare gli istanti di un viaggio in mille scatti.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©Souvenirdiviaggio, tutti i diritti sono riservati. SouvenirDiViaggio è un blog di proprietà di Lucia Nuzzaci

;