Asiago-cosa-vedere-e-fare-in-un-giorno

Asiago: cosa vedere e fare sull’Altopiano dei Sette Comuni

Una cornice di montagne e pendii in cui vivono, integrandosi amabilmente, oasi verdi di boschi, prati e pascoli con piccoli centri urbani: è l’Altopiano di Asiago, in Veneto, provincia di Vicenza.
Un luogo situato a 1000 metri di altezza dove si respira pace, tranquilla e lentezza. Queste sono solo alcune delle sensazioni provate ad Asiago, centro principale dell’Altopiano dei Sette Comuni (Asiago, Rotzo, Enego, Foza, Roana, Gallio, Lusiana).
È un luogo magico e imperdibile per gli amanti della natura, dell’aria aperta, delle camminate, ma anche delle tradizioni gastronomiche (come non citare il famosissimo formaggio Asiago DOP?), della storia, cultura e dell’arte.
Io ho visitato Asiago di luglio per provare a respirare e rinfrescarmi, e devo dire che quando sono tornata a casa l’altopiano mi mancava già un sacco.
Nonostante sia una meta invernale, anche d’estate è una città che ha molto da offrire e dove si sta bene, con temperature che si aggirano intorno ai 23-24 gradi.
Scopriamo insieme cosa vedere ad Asiago e quali sono le attività da fare in un giorno.
Buona lettura!

Asiago: cosa vedere in un giorno

Parco Millepini

Parco-Millepini,-Asiago

Parco Millepini, Asiago

Arrivata ad Asiago ho trovato parcheggio nella piazza di fronte al Palaghiaccio, accanto al Parco Millepini.
La verità? Sono rimasta estasiata dal panorama offerto da questo parco. Oltre ad essere un parco con panchine, vegetazione, tanti giochi per bambini, offre una vista mozzafiato sui prati, sui boschi e sulle montagne dell’Altopiano, dove il verde del prato e il blu del cielo si toccano in modo perfetto. Le foto fatte qui sembrano cartoline!

Asiago,-Parco-Millepini

Parco Millepini, Asiago

Il Parco Millepini è il luogo ideale per passare una giornata di divertimento o relax, perché i passatempi per grandi e piccini non mancano: giochi gonfiabili, area pic-nic, zona Jumping, tennis club, minigolf.
Particolarmente scenografico il trenino su rotaia per i più piccoli e la Freccia Cimbra (€2,50 a persona), il tradizionale trenino turistico di Asiago che porta nei luoghi di interesse della città.
Qui mio figlio si è divertito davvero tanto, lo consiglio 😉

Info: il parco è sempre aperto, mentre le attività sono aperte indicativamente dalle 9:00 alle 19:00

Centro storico

Centro-storico-di-Asiago

Centro storico, Asiago

La mia passeggiata alla scoperta delle attrazioni di Asiago prosegue nel centro storico che ricorda fortemente i paesi di alta montagna (qui siamo al confine con il Trentino e quindi circondati da montagne!) con le casette colorate e altre che assomigliano a delle baite, i negozietti, i ristorantini, Babbo Natale che tiene il conto dei giorni che mancano al Natale anche durante l’estate!
Mi è piaciuto molto, e passeggiare tra le sue vie mi ha trasmesso quella tranquillità che solo questi paesi immersi nella natura sanno dare.

Piazza Carli

Piazza-Carli,-Asiago

Piazza Carli, Asiago

Nel centro storico, che è piccolo e si gira facilmente a piedi, si incontra la splendida Piazza Carli in cui domina la Fontana del Fauno e il Duomo di San Matteo.
Piazza Carli rappresenta la piazza principale di Asiago, è il luogo di ritrovo cittadino e ospita diverse manifestazioni. Specialmente in inverno qui si tengono i Mercatini di Natale, un vero incanto!
La Fontana del Fauno, che colpisce subito l’avventore della piazza, è realizzata in marmo rosso di Asiago. Il soggetto raffigurato è il fauno, la divinità protettrice delle greggi e dei campi.
Sulla piazza si affacciano il Duomo di San Matteo, dedicato al Santo Patrono della città, il Municipio costruito in marmo rosso e bianco di Asiago, famoso per la sua torre campanaria con il Leone di San Marco scolpito su marmo bianco. Un luogo da vedere!

Duomo di San Matteo

Duomo-di-Asiago

Duomo di San Matteo, Asiago

Come anticipato in Piazza Carli è situato il Duomo di San Matteo, distrutto nel corso della Grande Guerra e poi ricostruito.
L’esterno è in stile neoclassico a colonnato corinzio, la facciata e la scalinata sono realizzate in marmo rosso di Asiago. Al lato nord è situato il monumentale campanile realizzato tutto in pietra da taglio, mentre al lato sud è stata collocata l’antica meridiana.

Interno,-Duomo-di-San-Matteo---Asiago

Interno, Duomo di San Matteo – Asiago

All’interno del duomo sono conservate alcune preziose opere, fra le quali due pale di Francesco da Ponte il Giovane e Francesco da Ponte il Vecchio. Ancora, una statua in legno intagliato, dipinto e dorato, con la Beata Vergine Maria e il Bambino.
L’ingresso è gratuito.

Laghetto Lumera

Laghetto-Lumera,-Asiago

Laghetto Lumera, Asiago

Tra le cose da vedere ad Asiago vorrei segnalare un piccolissimo ma grazioso laghetto situato in un contesto affascinante: il laghetto Lumera. Si trova a circa un chilometro dal centro di Asiago e raggiungibile con una passeggiata.
Il laghetto è circondato da una corona di pini ed è attrezzato con diverse panchine in legno, un bar e un parco giochi per bambini. Inoltre, si può praticare pesca sportiva.
È un luogo tranquillo, lontano dal centro cittadino, perfetto per rilassarsi e magari approfittare per consumare il pranzo al sacco, come ho fatto io 😉

Sacrario militare

Sacrario-Militare,-Asiago

Sacrario Militare, Asiago

Torniamo in centro per visitare uno di quei posti simbolo di Asiago e certamente il più suggestivo: il Sacrario Militare.
Noto come Sacrario del Leiten, sorge sull’omonimo colle a 1058 m s.l.m. – infatti da qui si ha un panorama meraviglioso su Asiago e le colline – ed è uno dei principali ossari militari della Prima Guerra Mondiale (al suo interno riposano quasi 60.000 soldati).

Sacrario-Militare-di-Asiago,-cosa-vedere

Sacrario Militare, Asiago

Si tratta di un monumento funebre molto imponente, lo si vede già da lontano percorrendo la strada che porta ai piedi delle scalinate.
All’interno vi è la “cripta”, con diversi corridoi perimetrali lungo i quali sono distribuiti i loculi con i resti dei Caduti. Molto toccanti sono le tombe intitolate a tantissimi Militi Ignoti, militari che hanno perso la vita durante la guerra e che purtroppo non sono stati identificati.

Interno,-Sacrario-Militare-di-Asiago

Interno, Sacrario Militare – Asiago

Nei pressi dell’ingresso è stato allestito un piccolo museo in cui sono esposti cimeli, documenti e fotografie dell’epoca che testimoniano gli aspri e sanguinosi combattimenti.
Devo ammettere che visitare questo posto mi ha trasmesso malinconia e tristezza, però è un qualcosa che si deve fare, in rigoroso silenzio, per capire la nostra storia e non dimenticarla, mai.

Info: l’ingresso al sacrario Militare di Asiago è gratuito, dal martedì alla domenica 9:00 – 12:00 / 14:00 – 17:00.

Forte Interrotto

Forte-Interrotto,-Asiago

Forte Interrotto, Asiago

Infine, l’ultimo luogo di interesse da vedere ad Asiago è il Forte Interrotto, situato fuori Asiago a circa 4-5 chilometri.
Si tratta dei resti di una caserma militare costruita nel XIX secolo che, allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, è stata parzialmente fortificata in fortezza a difesa del confine italiano contro l’Impero austro-ungarico.
Si può arrivare in auto, ma la strada che porta fino al forte è molto dissestata. Dunque, a meno che tu non abbia una auto adatta, conviene lasciarla all’inizio del percorso (alla fine della strada asfaltata) o a metà, per poi proseguire a piedi con delle buone scarpe da trekking.

Forte-Interrotto-di-Asiago

Forte Interrotto, Asiago

Il tragitto non è complicato, ci si impiega circa 20 minuti (persone poco allenate e attrezzate come me anche 30 minuti).
Però che dire… la fatica fatta è stata assolutamente ricompensata, perché è un luogo davvero suggestivo e fuori dal tempo. Credo che l’aver fatto tutta quella salita a piedi abbia contribuito a farmi percepire quella sensazione di “distanza dal resto mondo” che ha reso l’esperienza unica.

Interni,-Forte-Interrotto-Asiago

Forte Interrotto, Asiago

All’interno troviamo tutti gli spazi di una caserma come le cucine, i depositi, un pozzo, un paio di raccolta dei serbatoi, una stalla per cavalli. Ora è vuoto, però si può passeggiare all’interno e all’esterno, immaginando quello che era stato in passato. All’interno si trova anche una installazione artistica speciale, che rompe il silenzio del posto.
Da questa altezza si può godere di una vista speciale sull’Altopiano di Asiago e il territorio circostante. Da vedere!

Asiago: cosa fare e vedere in inverno

Altopiano-di-Asiago-d'inverno

Asiago d’inverno

L’Altopiano di Asiago è una meta turistica invernale molto gettonata… mi sa che dovrò rimediare al più presto e tornarci in inverno!
Ci sono molteplici attività che si possono fare come sci di fondo su oltre 200 km di piste battute. Non mancano servizi di noleggio, scuole sci e snowboard (pure per i più piccoli), rifugi con centro benessere per rilassarsi dopo una faticosa giornata sulla neve.
Ci sono diversi sentieri che si possono praticare con le ciaspole, anche in boschi dove la neve è fresca, non ancora calpestata. Un’avventura per scoprire luoghi nuovi immergendosi nella natura.

Dove dormire ad Asiago



Booking.com


Queste sono le cose da vedere ad Asiago, un posto che come si è capito ho apprezzato molto. Se hai delle curiosità o domande, non esitare a contattarmi nei commenti o tramite i mie contatti. Ti aspetto!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.