cosa vedere a Ravenna in un giorno

Cosa vedere a Ravenna in un giorno: itinerario con mappa

Oltre a essere una città splendida, Ravenna è ricca di opere d’arte e siti (ben 8!) patrimonio UNESCO. Inoltre, conserva il più ricco patrimonio di mosaici dell’umanità risalente al V e VI secolo.
È la città ideale per gli appassionati di cultura, arte e storia… infatti io l’ho adorata!
Sapevi che a Ravenna è sepolto Dante? Ebbene sì, non si trova a Firenze come molti pensano perché morì a Ravenna.
A completare le bellezze offerte da Ravenna ci sono ben 35 km di costa per rilassarsi in estate, il parco divertimenti Mirabilandia e una tradizione gastronomica invidiabile. Siamo in Romagna, quindi impera la cucina romagnola con le sue prelibatezze.
Visitare Ravenna in un giorno è fattibile (io l’ho fatto), ma è chiaro che avere almeno 2 giorni a disposizione sarebbero l’ideale.
Dunque, scopriamo insieme cosa vedere a Ravenna in un giorno con l’itinerario che ho preparato per te e che, come sempre, ho seguito anch’io.
Buona lettura!

Dove parcheggiare a Ravenna

A Ravenna ci sono diversi parcheggi sia a pagamento che gratuiti: parcheggiare a Ravenna non è difficile!
La sosta sulle strisce blu (dalle ore 8:00 alle 18:30) varia da un minimo di 0,35 €/h ad un massimo di 1,90 €/h nelle aree più prossime alla ZTL. Dunque è piuttosto economico!
Io avevo puntato il famosissimo parcheggio di San Vitale a pagamento (c’è una tariffa giornaliera di €4,00), in pieno centro. Facendo però un paio di giri nei dintorni ho trovato uno gratuito in una viuzza, su strisce bianche, non lontanissima dal centro.
I parcheggi a pagamento, oltre a quello di San Vitale in largo Giustiniano, sono in Piazza Baracca, Parcheggio Ravenna Guidarello e Largo Firenze per citarne alcuni.

Cosa vedere a Ravenna in un giorno a piedi: itinerario e mappa

Ecco l’itinerario di per visitare Ravenna in un giorno:

Le attrazioni di Ravenna: cosa vedere in un giorno

Dettaglio cupola battistero neoniano-mosaici ravenna

Dettaglio dei mosaici nella cupola, Battistero Neoniano – Ravenna

Prima di dirti cosa vedere a Ravenna, vorrei darti un’informazione sui costi, dal momento che i monumenti di cui ti andrò a parlare fanno parte di “RavennaMosaici” e sono gestiti dall’Opera di religione della Diocesi di Ravenna.
Dunque il biglietto, unico e cumulativo, costa €10,50 e comprende:

  • Basilica di San Vitale;
  • Basilica di Sant’Apollinare Nuovo;
  • Battistero Neoniano;
  • Mausoleo di Galla Placidia;
  • Cappella Arcivescovile.

Il biglietto è valido per 7 giorni continuativi con un ingresso per monumento.
La durata della visita consentita per il Battistero Neoniano e il Mausoleo è di circa 5 minuti, per gli altri monumenti di 30 minuti.
Per tutti gli orari e costi visita il sito ufficiale RavennaMosaici.it

Basilica di San Vitale

Basilica di san vitale, ravenna cosa vedere

Basilica di San Vitale, Ravenna

La prima attrazione di Ravenna che ho visitato è la maestosa Basilica di San Vitale, capolavoro dell’arte paleocristiana e bizantina. Che dire… un vero spettacolo! Ma a Ravenna è tutto meraviglioso come vedrai dall’articolo.
La Basilica di San Vitale si trova in un’area aperta, circondata da un prato verde. Esternamente ha una forma molto particolare: è a pianta ottagonale e svetta su due corpi prismatici in mattoni, uno più alto e uno più basso.
La sorpresa più grande si ha però una volta entrati all’interno, dove le decorazioni musive del pavimento, dell’abside, gli affreschi sulla cupola e gli ampi volumi lasciano senza parole.

Mosaici dettagli-Basilica di San Vitale Ravenna

Dettaglio dei mosaici Basilica di San Vitale, Ravenna

dettagli mosaici, basilica di san vitale Ravenna

Dettaglio dei mosaici, Basilica di San Vitale Ravenna

Il mosaico parietale ha uno sviluppo in verticale che conferisce alla basilica slancio e grandezza.
Tra i mosaici più importanti da vedere la visione del Cristo sul Globo che porge la corona della gloria a San Vitale circondato dagli angeli, poi Giustiniano e Teodora.

Labirinto musivo, Basilica di San Vitale - Ravenna

Labirinto musivo, Basilica di San Vitale – Ravenna

Mentre, sul pavimento è rappresentato un labirinto e trovarne l’uscita significa rinascere, perché simboleggia il percorso di uscita dal peccato.
Bellissimi anche gli affreschi sulla cupola e le colonne in marmo. Vedrai, la Basilica di San Vitale ti stupirà!

Orari: 9:00-19:00 tutti i giorni
Costi: €10,50
Valutazione: 4.8
Visualizza sulla mappa

Mausoleo di Galla Placidia

Mausoleo di Galla Placidia, Ravenna

Mausoleo di Galla Placidia, Ravenna

A qualche metro dalla basilica trovi il Mausoleo di Galla Placidia, tra le cose da vedere a Ravenna assolutamente. La sobrietà e linearità dell’esterno non fa percepire la ricchezza degli interni. Quando sono entrata qui sono rimasta a bocca aperta, poiché interamente ricoperta, nella parte superiore, di mosaici splendidi, specialmente l’immenso cielo stellato. Ha continuato a rimanermi impresso negli occhi anche dopo essere uscita!

Mosaico dettaglio, Mausoleo di Galla Placidia Ravenna

Mosaico Cristo Buon Pastore, Mausoleo di Galla Placidia – Ravenna

Mosaici Mausoleo Galla Placidia, Ravenna

Mosaici Mausoleo Galla Placidia, Ravenna

Appena sopra l’ingresso si trova il mosaico più pregiato che raffigura il Cristo Buon Pastore tra le sue pecore.
La parte inferiore del mausoleo è rivestita invece da marmi gialli. Qui si trovano tre tombe, una per Galla Placidia, committente della costruzione stessa, le altre due per suo marito e il fratello. Pare però, che l’imperatrice Galla morì a Roma e, dunque, sia seppellita in quella città.

Orari: 9:00 – 19:00
Costi: €10,50
Valutazione: 4.8
Visualizza sulla mappa 

Basilica di Sant’Apollinare Nuovo

Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Ravenna

Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, Ravenna

La prossima tappa tra i luoghi da vedere a Ravenna è la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, che dista dalla Basilica di San Vitale circa 15 minuti a piedi.
La Basilica di Sant’Apollinare Nuovo è da non confondere con quella di Sant’Apollinare in Classe, che si trova sempre a Ravenna ma a circa 8 km di distanza.
La Basilica di Sant’Apollinare Nuovo come tutti gli altri monumenti di Ravenna ha una facciata sobria e un bel chiostro, dal quale si accede all’interno. Un interno che racchiude dei tesori dal valore inestimabile: parliamo del più grande ciclo di mosaici del mondo.

Mosaici Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Ravenna

Interno della Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, Ravenna

Dettaglio mosaici Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Ravenna

Dettaglio mosaici Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, Ravenna

Se ammirando i siti precedenti sono rimasta a bocca aperta, qui mancava quasi il fiato davanti alle pareti laterali ricoperte da mosaici dorati che luccicavano con la luce del sole.
Ci sono tre fasce distinte di mosaici, dove in quella più alta è raccontata la vita di Cristo, nella centrale ci sono Santi e Profeti (a sinistra donne e a destra uomini) e nella fascia inferiore si ritrae il Palazzo di Teodorico.
Curioso vedere nel Palazzo di Teodorico la cancellazione di alcuni personaggi sostituiti con drappi bianchi: quello che ne rimane sono le mani in corrispondenza delle colonne. Questo è avvenuto durante il passaggio della basilica dal culto ariano a quello cattolico.

Orari: 9:00-19:00
Costi: €10,50
Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa 

Tomba di Dante

Tomba di Dante, Ravenna

Tomba di Dante, Ravenna

Solo circa 500 metri separano la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo dalla Tomba di Dante. Devo dire che mentre percorrevo via Dante Alighieri sentivo già un certo fervore, mi sembrava assurdo poter vedere la Tomba di Dante e invece… è proprio lì, nel cuore di Ravenna in un angolo di pace che ti aspetta.
Si tratta di un tempietto in stile neoclassico sobrio ed elegante rivestito di marmi. Dentro si conserva l’arca sepolcrale con le ossa di Dante e il bassorilievo opera di Pietro Lombardo.

Interno Tomba di Dante, Ravenna

Interno Tomba di Dante, Ravenna

Ci sono poi una ghirlanda di bronzo e argento donata dall’esercito nella Prima Guerra Mondiale. Un’ampolla realizzata dallo scultore Giovanni Mayer e una lampada votiva alimentata con l’olio delle colline toscane (viene offerto dal Comune di Firenze ogni anno in memoria del loro illustre concittadino).
Un posto davvero molto suggestivo e imperdibile se visiti Ravenna in un giorno!

Orari: 10:00 -19:00
Costi: gratuito
Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa

Basilica di San Francesco

Chiesa di San Francesco, Ravenna

Chiesa di San Francesco, Ravenna

Proprio accanto alla Tomba di Dante non puoi perdere la Basilica di San Francesco, con il suo campanile quadrato del IX secolo, che si affaccia sulla sua tranquilla piazza omonima. Una piazzetta chiusa, poiché da un lato circondata da portici e dall’altro da gradinate su cui ci si può sedere. Qui ho potuto lasciar correre e giocare un po’ il mio piccolino!
Nella Basilica di San Francesco è stato celebrato il funerale di Dante Alighieri e le sue spoglie sono state ospitate temporaneamente, ma poi spostate nel tempietto a lui dedicato.

Cripta sotterranea, Chiesa di San Francesco

Cripta sotterranea, Chiesa di San Francesco

La basilica è a tre navate separate da 12 colonne con ai lati tre cappelle di metà 1500. La cosa in assoluto più particolare da vedere è la cripta sotterranea del X secolo, con volta a crociera e il pavimento musivo allagato, dove nuotano i pesci! A seconda delle piogge e del livello del mare l’acqua varia in altezza, ma è acqua dolce filtrata.
Qui un tempo vi era seppellito Neone, vescovo di Ravenna nella seconda metà del V secolo, ma ora le sue ossa sono conservate in basilica.
La cripta solitamente è buia, ma ti basta un euro per illuminarla… ne vale la pena!

Tips: tredici tocchi di campana, ogni giorno, ricordano il 13 settembre 1321, giorno in cui Dante morì.

Orari: da lunedì a venerdì 7:00 – 12.00 e 15:00 – 18:00/ Sabato e domenica 7:00 – 18:00
Costi: gratuito
Valutazione: 4.6
Visualizza sulla mappa

Cattedrale di Ravenna

Cattedrale di Ravenna

Cattedrale di Ravenna

L’itinerario con le cose da vedere a Ravenna in un giorno prosegue con il Duomo di Ravenna, ovvero la Cattedrale metropolitana della Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo. Dista poco più di 400 metri dalla precedente tappa.
L’edificio come lo si vede attualmente è il frutto di un intervento radicale avvenuto nel XVIII secolo. Si demolì l’antica cattedrale e si costruì una nuova in stile barocco.
L’esterno è dominato da un maestoso portico con delle colonne, l’interno è ampio e luminoso diviso in tre navate e con colonne in marmo.

Cappella SS Sacramento, Duomo di Ravenna-Cosa vedere

Cappella del Santissimo Sacramento, Duomo di Ravenna

Quello che più mi ha colpito del Duomo di Ravenna e che consiglio di vedere sono le cappelle laterali fastose e in stile barocco, come tutta la chiesa.
Da non perdere la cappella del Santissimo Sacramento con splendidi affreschi e una Pala di Guido Reni. La Cappella della Madonna del Sudore con pregiati marmi policromi e dipinti.
Molto interessanti l’ambone scolpito dell’arcivescovo Agnello, il Sarcofago di San Barbaziano e quello del beato Rinaldo.

Orari: feriali 7:00 – 12:00 e 14:30 – 17:00 / Prefestivi e Festivi 7:00 – 12:00 e 14:30 – 18:30
Costi: gratuito
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Battistero Neoniano (o degli ortodossi)

Battistero Neoniano e Duomo di Ravenna

Battistero Neoniano e Duomo di Ravenna

Proprio accanto al duomo è situato il Battistero Neoniano, in un piccolo e curato giardino. Se sei fortunato, ancora oggi puoi assistere a dei battesimi che si tengono qui, con questa cornice d’eccezione.
Il Battistero è lineare e a pianta ottagonale, all’interno come gli altri siti lascia senza parole per i vivaci mosaici che lo ricoprono. È l’edificio battesimale meglio conservato al mondo sia per gli interni (marmi, stucchi e mosaici) che per la struttura esterna.

Battesimo di gesù, Battistero Neoniano Ravenna

Battesimo di Gesù, Battistero Neoniano – Ravenna

Battistero Neoniano, Ravenna

Battistero Neoniano, Ravenna

Il programma iconografico, come spesso accade per queste opere, si legge dal basso verso l’alto e trova compimento massimo nella scena del Battesimo di Gesù, nella cupola. Questa è divisa in tre fasce che sembrano girevoli. Al centro del battistero vi è il fonte battesimale.
Piccolo ma veramente ricco di meraviglie… da non perdere!

Orari: 9:00-19:00
Costi: €10,50
Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa 

Museo Arcivescovile e Cappella di Sant’Andrea

calendario Pasquale-museo arcivescovile di ravenna

Calendario Pasquale, Museo Arcivescovile – Ravenna

Sempre nella stessa zona, a 100 metri dal battistero, si trova il Museo Arcivescovile, ultimo monumento visitato nel mio itinerario di Ravenna in un giorno.
Questo museo è molto interessante ed è disposto su due piani: al primo troviamo una sala lapidaria dove spicca un antichissimo calendario pasquale in marmo e la Cattedra di Massimiano, una seduta in avorio completamente lavorata.

Cattedra di Massimiano, Ravenna

Cattedra di Massimiano, Ravenna

Al secondo piano c’è una piccola pinacoteca, una collezione di vesti e altri tesori sacri, e la Sala della Torre Sallusta, con frammenti di mosaici provenienti dalla Basilica Ursiana (l’attuale Duomo). Qui si possono ammirare da vicino i bellissimi mosaici.

cappella di Sant'Andrea, Museo Arcivescovile di Ravenna

Cappella di Sant’Andrea, Museo Arcivescovile – Ravenna

Il tesoro più grande del museo è la Cappella di Sant’Andrea, al primo piano, unico esempio di cappella paleocristiana conservata e unico monumento di natura ortodossa costruito durante il regno di Teodorico. Si trovano mosaici affascinanti che glorificano la figura del Cristo, insieme ai martiri, apostoli ed evangelisti. È molto evidente il messaggio anti-ariano dell’opera musiva dell’atrio, dove è rappresentato il Cristo Guerriero nell’atto di schiacciare le belve dell’eresia. Imperdibile!

Orari: 9:00 – 19:00
Costi: €10,50
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Piazza del Popolo e centro storico

Piazza del Popolo, Ravenna

Piazza del Popolo, Ravenna

L’ultima tappa dell’itinerario di Ravenna a piedi è Piazza del Popolo e tutto il centro storico. Piazza del Popolo è piccola e graziosa: da un lato svettano due colonne, una con la statua di San Vitale e l’altra con il patrono Sant’Apollinare. Su un altro l’edificio merlato con un bel portico sede dell’amministrazione comunale, il Palazzo dei Raponi e il Palazzo della Torre dell’Orologio.

Torre dell'orologio, Piazza del Popolo - Ravenna

Torre dell’Orologio, Piazza del Popolo – Ravenna

Ovviamente tanti i bar, piadinerie e locali in cui puoi mangiare o gustare un drink in tranquillità osservando il panorama. Infatti io ho pranzato qui gustando una piadina (a Ravenna è d’obbligo!)
L’ho inserita come ultima tappa perché gli ingressi ai monumenti a pagamento gli ho prenotati in anticipo, dunque avevo orari prestabiliti da rispettare. Però alla fine mi è rimasto del tempo durante l’ora di pranzo e quindi in realtà l’ho visitata prima.

Ravenna Mosaici, Cosa vedere

Targa di Via Dante con mosaici, Ravenna

Infine ho fatto un giretto nel centro storico di Ravenna ricchissimo di ristorantini, bar, piadinerie, negozi di souvenir e ovviamente monumenti. Ho fatto anche un salto nel Mercato Coperto di Ravenna: qui puoi vedere le famose sfogline che preparano la pasta fresca all’uovo, tipica della cucina romagnola ed emiliana (tra l’altro ci sono bagni con fasciatoio per i più piccoli. Non ho avuto problemi a cambiare mio figlio!).

Tips: tutto a Ravenna ruota intorno ai mosaici, quindi a parte trovare dei souvenir nei negozi, fai attenzione al nome delle vie. Non sono semplici scritte nere su sfondo bianco, ma particolari cartelli accompagnati da mosaici molto belli.

Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa: Piazza del Popolo / Mercato Coperto di Ravenna

Cosa vedere a Ravenna ancora?

Mausoleo di Teodorico, Ravenna

Mausoleo di Teodorico, Ravenna

Se ti rimane tempo, oppure hai più giorni disponibili non dimenticare di visitare:

  • Mausoleo di Teodorico, struttura a due piani in blocchi di pietra d’Istria con una massiccia copertura formata da un unico monolite. Molto originale! L’ingresso costa €4,00.
  • Basilica di Sant’Apollinare in Classe, il più grandioso esempio di basilica paleocristiana con splendidi mosaici policromi e antichi sarcofagi marmorei degli arcivescovi. L’ingresso costa €5,00.
  • Battistero degli Ariani, a forma ottagonale e con la cupola rivestita da mosaici rappresentanti il corteo dei dodici apostoli e al centro il battesimo di Cristo. L’ingresso costa €2,00.
  • Domus dei tappeti di pietra, importante sito archeologico scoperto negli ultimi decenni. È costituita da 14 ambienti con pavimento musivo policromo e marmi. Si trova nella Chiesa di Santa Eufemia in un ambiente sotterraneo (3 metri sotto il livello stradale). L’ingresso ha un costo di €4,00.

Dove dormire a Ravenna



Booking.com


Il mio viaggio si conclude qui e queste le principali cose da vedere a Ravenna in un giorno. L’itinerario è intenso e ricco di luoghi d’interesse, ma sono tutti posti imperdibili e che ti sorprenderanno, ne sono certa!

Sei mai stato a Ravenna? Hai visitato qualcuno di questi siti? Fammelo sapere nei commenti!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.