Visitare Parigi in tre giorni: itinerario e posti da non perdere

tour eiffel-parigi-itinerario di 3 giorni

Ah, Paris Paris… che città magica! Seducente, intellettuale, misteriosa, artistica: quanti aggettivi possiamo darle? Resta sempre e comunque la capitale Europea più visitata e una delle città più belle al mondo.
Non saprei che parole usare per farti percepire al meglio il mio stupore di fronte alla Tour Eiffel, o la faccia che ho fatto quando ho notato che davvero La Gioconda seguiva il mio sguardo mentre le giravo intorno. Le mille luci della Parigi notturna, vista dal Bateaux Mouches e dall’alto della Tour Eiffel.
La mia intenzione in questo post è quella di proporti un utilissimo itinerario per visitare Parigi in tre giorni, secondo me il minimo per godersela al meglio. Ti indicherò cosa vedere e fare a Parigi giorno per giorno, in modo che tu non perda nulla. L’itinerario è ovviamente (e come sempre) stato seguito da me con ottimi risultati 😉

 

PRIMO GIORNO
La Reggia di Versailles, Montmartre, Pigalle e Tour Eiffel di sera

 

• Reggia di Versailles

 

reggia di versailles-parigi
Reggia di Versailles, Parigi

Una delle residenze reali più sontuose al mondo, la Reggia di Versailles, voluta dal Re Sole Luigi IV, ti sorprenderà per il suo lusso e la sua bellezza mozzafiato.
Se stai progettando un viaggio a Parigi non puoi prescindere dal visitarla, poichè è a soli 17 chilometri dal centro della città. Per me è stata la prima tappa e l’ho vista con una guida turistica in circa mezza giornata.
Innanzitutto, qui puoi vedere i giardini alle spalle del palazzo che sono una vera e propria opera d’arte “vivente”. Incantevoli le fontane e i loro giochi d’acqua, le aiuole verdi perfettamente allineate e le statue, che completano il tutto.
Il palazzo, invece, oltre a colpirti per la presenza costante di lavorazioni dorate e sfarzose, ospita circa 60.000 opere e diverse sculture, le camere e gli appartamenti del Re e della Regina. Quella che più sorprende e ti consiglio di non perdere è la Galleria degli Specchi, che conta 800 mq con ben 357 specchi e 1000 mq tra dipinti e affreschi. Un vero spettacolo!

Come arrivare: dal centro linea C RER
Orari: dalle ore 9.00 alle 18.00
Costi: € 18,00
Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa

• Montmartre e Basilica del Sacro Cuore

 

quartiere di montmartre-parigi
Place de Teatre, Quartiere di Montmartre

“La terre libre des artistes” (La terra libera degli artisti) così è stato definito il quartiere di Montmartre: basti pensare che è stato frequentato da Picasso, Renoir, Toulouse-Lautrec e molti altri. La tradizione continua, ancora oggi, in Place du Tertre situata a ridosso della chiesa del Sacro Cuore: sembra una cartolina fatta di negozietti, caffè, atelier di artisti e tantissimi pittori che, in pochi attimi, ti “regalano” una caricatura o una ritratto.
Sempre nel cuore del quartiere di Montmartre, troverai la Basilica del Sacro Cuore che sorge su una panoramica collina. Meta di pellegrini e fedeli da tutto il mondo, è celebre per una leggenda che vuole il cuore di Gesù custodito in questa chiesa.

montmartre-parigi
Basilica del Sacro Cuore, Quartiere di Montmartre

La Basilica del Sacro Cuore ospita, sopra l’altare, il mosaico più grande al mondo che raffigura Cristo con le braccia aperte: questo particolare, la grande scalinata esterna, l’interno lungo quasi cento metri pare siano stati progettati (come tutta l’architettura) per accogliere le file di turisti che oggi la visitano.

Come arrivare dalla reggia di Versailles: impiegherai circa un’ora prendendo la RER C con fermata a Musée d’Orsay. Da qui, a pochi passi, c’è la fermata metro Assemblée Nationale, con la linea 12 scendi ad Abbesses.
Orari: dalle 6.00 alle 23.00
Costi: gratuito. € 5,00 per la cupola
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

• Pigalle e il Moulin Rouge

 

moulin rouge - paris
Moulin Rouge, Pigalle

Praticamente adiacente alla romantica Montmartre ti aspetta un posto trasgressivo: il quartiere Pigalle. Una zona a luci rosse piena di sexy shop e locali per adulti… meglio non girare qui in tarda notte!
Seguendo il mio itinerario di 3 giorni a Parigi sono arrivata a Pigalle nel tardo pomeriggio, scoprendo interessanti negozi di strumenti musicali e chitarre, il Museo dell’Erotismo, lo studio di Toulouse-Lautrec, l’Atelier di Picasso.
Da Place Pigalle basta percorrere il Boulevard de Clichy per ritrovarsi di fronte al celebre Moulin Rouge. Personalmente, mi ha colpito vederlo dal vivo con il suo inconfondibile mulino a vento rosso fiammante! Prenotando in anticipo si può assistere ai vivaci spettacoli, tra cui quelli delle Doriss Girls che indossano vestiti fatti di sole piume, strass e paillettes.

Spettacoli Moulin Rouge: 19.00 (Dinner show), 21.00 e 23.00
Costi: da € 97,00
Valutazione: 4.00
Visualizza sulla mappa

• Visita alla Tour Eiffel di sera

 

tour eiffel di sera-parigi
Tour Eiffel, Parigi

Se hai seguito il mio itinerario di Parigi fin qui, di certo ti sarà rimasto del tempo per salire sulla Tour Eiffel, una delle esperienze che ricorderò per sempre. Da Pigalle impiegherai circa 30 minuti per arrivare a Champ de Mars, dove si erge la Tour Eiffel alta ben 274 metri e composta da 3 livelli più la cima.
Consiglio di visitare la Tour Eiffel di sera, perchè lo spettacolo che ti ritroverai davanti non ha eguali, sia per la torre illuminata che del panorama che si gode dall’alto.
Si può salire con le scale o in ascensore, ma suggerisco le scale poichè godrai della vista a più altezze.
Una volta sulla sommità si apre davanti uno spettacolo mozzafiato di Parigi illuminata da mille luci: ho ancora impresso negli occhi l’indimenticabile scenario!

Un paio di curiosità:

  • si sa che la Tour Eiffel è il simbolo di Parigi e della Francia nel mondo, ma fu contestata dai Parigini durante la costruzione per l’Expò nel 1889 e si sarebbe dovuta smantellare 20 anni dopo;
  • con il vento la cima oscilla fino a ben 12 cm, mentre con il calore si allunga di circa 18 cm.

All’interno ci sono numerosi negozi di souvenir, esposizioni e lussuosi ristoranti. Se vuoi fare o ricevere una romantica dichiarazione, questo potrebbe essere il posto giusto 😉

Come arrivare: da Pigalle prendi la metro linea 2, scendi a Victor Hugo e da qui prendi l’autobus 82.
Orari: 9:30 – 23:45
Costi: 16 € per il 2° piano e 25 € per la cima (ascensore); 10 € per il 2° piano (scale) e 19 € per la cima (scale + ascensore).
Valutazione: 4.8
Visualizza sulla mappa

 

SECONDO GIORNO
Arco di Trionfo, Museo d’Orsey e Notre-Dame

 

• Arco di Trionfo

 

parigi-arco di trionfo
Arco di Trionfo, Parigi

Il secondo giorno inizia con la visita ad un’altra delle opere di Parigi più importanti: l’Arco di Trionfo. Con i suoi 50 metri d’altezza spicca lungo i famosissimi Champs-Elysèes, viali in cui si svolgono le parate del 14 Luglio. L’Arco è il simbolo della potenza militare francese all’epoca napoleonica e alla base ha la Tomba del Milite Ignoto illuminata, notte e giorno (da quasi 100 anni!), da una eterna fiamma ravvivata ogni sera con una cerimonia, alle 18.30.
L’Arco di Trionfo si può visitare salendo sulla sommità, per godere della vista completa su Parigi.

Orari: 10.00 – 23.00
Costi: €12,00
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

• Lafayette, Teatro dell’Opéra e Palais Royal

Dall’Arco di Trionfo basterà prendere la RER A e in dieci minuti sarai a Le Galeries Lafayette. Se, invece, hai voglia di una bella passeggiata ti serviranno 40 minuti per raggiungerla.
Una volta in questa zona fai un giro nelle varie attrazioni per goderti Parigi a piedi, il modo migliore per esplorarla, entrando dapprima a Lafayette che nei suoi 70.000 mq di centro commerciale accoglie oltre 80.000 visitatori al giorno. Qui si può dare sfogo allo shopping sui 5 piani che accolgono più di 400 negozi, sia di alta moda che alla portata di tutti.

the-paris-opera-
Teatro dell’Opéra, Parigi

Seguendo Rue Halevy, a nemmeno 250 metri da Lafayette, trovi l’elegante Teatro dell’Opéra (o meglio Palais Garnier) che sorge in una dei quartieri più movimentati della città. Questo teatro, sono certa, ti colpirà per la sua ricchezza interna, la stravaganza e l’audacia dell’architettura, le decorazioni realizzate dall’architetto Charles Garnier. L’edificio è visitabile e nella sala del Palcoscenico potrai ammirare il meraviglioso affresco del soffitto di Chagall.

Orari: 10.00 – 17.00
Costi: € 11,00

Proseguendo ancora su Avenue de L’Opéra si arriva a Palais Royal, in circa 10 minuti. Voluto dal Cardinale Richielieu, è un imponente e storico edificio situato di fronte al Louvre, attualmente sede del consiglio di stato. Non è visitabile l’interno, ma sono aperti al pubblico i suoi giardini dove potrai girovagare tra i vialetti e ammire le splendide fontane, i fiori (come le magnolie del Giappone) e le piante, i bistrot e café disposti sotto i colonnati. Vale la pena fare un giro da queste parti 😉

• Museo d’Orsey

 

colazione sull'erba-maner-museo d'orsey
“Colazione sull’erba”, Manet – Museo d’Orsey

Da Palais Royal ho raggiunto a piedi il Museo d’Orsey: per arrivarci dovrai attraversare il bellissimo Giardino delle Tuileries, il più antico di Parigi e in perfetto stile francese, squadrato e geometrico, in cui potrai rilassarti guardando l’ampio scenario.
Una volta attraversato il Pont Royal, a pochi metri, c’è il Museo d’Orsey a cui ho dedicato circa due ore. Se sei appassionato d’arte come me (ed anche se non lo sei) è un museo da non perdere: qui troverai meno opere rispetto al Louvre, ma tutti capolavori dal valore inestimabile di artisti impressionisti e di altre correnti: Monet, Cezanne, Renoir e Degas per citarne alcuni. A me alcune opere hanno lasciato davvero senza fiato, è stato molto emozionante vedere dal vivo ad esempio “L’assenzio” di Degas, “Autoritratto, 1889” di Van Gogh o “La colazione sull’Erba” di Manet.
Ricordo che le opere vengono spesso prestate ad altre mostre quindi, se ti interessa qualcuna nello specifico, informati sulla presenza effettiva nelle sale.

Come arrivare: autobus 68 o 17 minuti di strada a piedi
Orari: martedì – domenica 9.30 – 18.00, giovedì fino alle 21.45
Costi: € 12,00
Valuazione: 4.7
Visualizza sulla mappa

• La Cattedrale di Notre – Dame

 

notre-dame-parigi
Notre-Dame, Parigi

L’ultima tappa della giornata è stata la Cattedrale di Notre Dame, che sorge su un’isola nella Senna detta l’Ile de la Cité. E’ una delle cattedrali gotiche più famose al mondo e tra le più antiche, con la prima pietra posta nel 1163. La Cattedrale lascia di stucco per la ricca presenza di statue di santi, regine, condottieri e dei gargoyle, le misteriose creature che svettano dall’alto: sembrano, quasi, osservare perennemente i milioni di turisti che passano ogni giorno!
La facciata occidentale di Notre Dame, semplice e armonica, è divisa in più livelli con i portali scolpiti e il rosone al centro. Anche l’interno della Cattedrale non può che lasciarti stupito, per le coloratissime vetrate e le doppie navate laterali con le enormi arcate. Inoltre, in una cripta è custodito il Tesoro di Notre Dame, ovvero un frammento della Santa Croce, la corona di spine e un chiodo con cui fu crocifisso Gesù. Viene esposto il primo venerdì di ogni mese, il venerdì santo e ogni venerdì di quaresima (costo € 3,00).

Orari: lunedi- venerdi 8.00 – 18.45 sabato-domenica: fino alle 19.15
Come arrivare dal Museo d’Orsey: 30 minuti a piedi lungo la Senna in direzione est / Autobus: 63, 72, 24, 69 (20 minuti)
Valutazione: 4.6
Visualizza sulla mappa 

→ Ecco la mappa del percorso a piedi che ho seguito il secondo giorno (escluso l’Arco di trionfo):

 

TERZO GIORNO
Museo del Louvre, Place Concorde e Crociera Bateaux Mouge

 

• Visita al Museo del Louvre di Parigi

 

paris-louvre
Museo del Louvre, Parigi

L’ultimo giorno non poteva che cominciare con la visita al Louvre, il museo più grande al mondo e tempio dell’arte. Al Louvre ho dedicato oltre mezza giornata e per visitarlo tutto si ha bisogno di più giorni. Ecco, innanzitutto, alcuni consigli utili:

  • fai il biglietto prima, magari online, perchè le lunghe file alla cassa e all’entrata sono proverbiali;
  • procurati una mappa del museo (le troverai all’interno): il Louvre è molto grande;
  • parti presto: la miglior cosa è iniziare la visita dal mattino, sapendo le opere che vuoi vedere e puntando le sale che le ospitano.

Appena si arriva, la prima cosa che colpisce è la Piramide del Louvre con i suoi tanti vetri e sotto di essa un’altra, rovesciata e speculare, alta sette metri. La piramide funge da lucernario e da ingresso.
Le opere più importanti da non perdere del Louvre sono:

    • L’Incoronazione di Napoleone” e “La Libertà che guida il popolo” nella sala della pittura francese;
    • Le nozze di Cana” e “La Gioconda”: é uno dei quadri più famosi ed enigmatici al mondo, ma non mi aspettavo fosse così piccolo. Mentre la calca della folla che tenta di farle una foto la immaginavo… eccome! Comunque girale intorno se riesci, ti sorprenderà come il suo sguardo sembra ti segui, non me lo dimenticherò mai!;
    • la splendida “Nike di Samotracia”;
    • Amore e Psiche” di Canova e “Gli schiavi” di Michelangelo, nella sala 4 – La Galerie Michel Ange;
    • la bellissima “Venere di Milo”;
    • La Vergine delle Rocce”, dipinto di Leonardo da Vinci.
louvre-amore e psiche.canova
“Amore e Pische”, Canova – Museo del Louvre

Se ti rimane tempo e forze, nel piano inferiore c’è l’area egizia con una ricchissima collezione divisa tra due ali: Sully, dove c’è l’Egitto Faraonico e la Denon, con l’Egitto copto e romano.

Come arrivare: metro linea1 stazione Palais-Royal/Musée du Louvre / Autobus: 21, 24, 27, 39, 48, 68, 69, 72, 76, 81, 95
Orari: dalle 9.00 alle 18.00. Chiuso martedì
Costi: € 15,00
Valutazione: 4,6
Visualizza sulla mappa

• Place de la Concorde e passeggiata sugli Champs-Elysées

 

Champs Elysees - Arco di trionfo - Parigi
Champs Elysées – Arco di trionfo – Parigi

Dopo le faticose ore passate all’interno del Louvre, ci sta una bella passeggiata all’aria aperta per continuare a scoprire Parigi sotto altri punti di vista. In 20 minuti, mentre si ammira la Senna alla propria sinistra, si arriva a Place de la Concorde: la maestosa eleganza la fa da padrona così come il celebre obelisco egizio Luxor, che si erge al centro della piazza. I panorami che si osservano da questa prospettiva sono molto suggestivi, considerando che si vede da lontano la Tour Eiffel e l’Arc de Triomphe.
Questa piazza è in una posizione strategica per scoprire molte attrazioni di Parigi: i già citati Giardini di Tuileries, la Madeleine, gli Champs-Elysées o la famosa via dello shopping, Rue de Rivoli.
Nonostante siano divenuti molto commerciali, i Campi Elisi conservano ancora il loro fascino: concediti in questa via una delle passeggiate più celebri al mondo!

Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

• Crociera sul Bateaux Mouches

Come ti ho raccontato, visitare Parigi in tre giorni con soddisfazione è fattibile. Se vuoi aggiungere la ciliegina sulla torta a questo fantastico viaggio, devi fare la Crociera sul Bateaux Mouches di sera. Un’esperienza che a me è piaciuta davvero molto 😀
In pratica, dal battello è come fare una seconda visita di Parigi, dal momento che questo attraversa tutti i suoi monumenti più importanti tra i quali Tour Eiffel, Place de la Concorde, l’Ile de la Cité, Notre-Dame, Pont-Neuf.
E’ stato un momento rilassante, romantico ed anche istruttivo che è durato circa un’ora. Un’ora che ricordo ancora con estremo piacere!

Come arrivare: in metro Linea 9 (Alma Marceau) e 1 (Franklin Roosvelt). Bus: 28, 42, 49, 63, 72, 80, 83, 92. RER : linea C – fermata Pont de l’Alma
Orari: dalle 10.00 alle 21.00, mesi estivi fino alle 23.00. Partenze ogni 30 minuti circa
Costi: € 14,00
Valutazione: 4.2
Visualizza sulla mappa

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *