La Costa dei Trabocchi è il litorale più bello d’Abruzzo: 40 km di costa e 23 trabocchi, le famose e antiche macchine da pesca su palafitta caratteristiche di questa zona.
Io l’ho visitata qualche tempo fa anche se non in maniera approfondita, ma spero di tornare presto per scoprire tutti gli angoli più nascosti.
L’Abruzzo è una regione poco conosciuta e forse un po’ sottovalutata rispetto altre regioni del centro sud Italia, però ha davvero tanto da offrire. Specialmente in questo tratto di costa si può fare una vacanza a 360° in cui si può unire il relax del mare allo sport, considerando che c’è una splendida pista ciclabile che si snoda lungo la costa. Non mancano, inoltre, borghi abruzzesi nei dintorni da scoprire.
Vediamo insieme come visitare la Costa dei Trabocchi, cosa vedere, spiagge, borghi e informazioni utili per organizzare un viaggio qui.
Buona lettura!

Cosa sono i trabocchi?

trabocco-abruzzo-punta-le-morge

Trabocco Le Morge, Costa dei Trabocchi – Abruzzo

Prima di cominciare a darti tutte le informazioni utili su come visitare la Costa dei Trabocchi, capiamo in breve cosa sono i trabocchi e il loro funzionamento.
Come anticipato, i trabocchi sono delle strutture costruite su palafitte e utilizzate come macchine da pesca. Sono collegati direttamente alla terraferma con passerelle di legno e dotati di più bracci di legno che si allungano verso il mare. Questi sostengono delle grandi reti (trabocchetti) che servono per catturare i pesci.
Sulla costa romagnola, marchigiana e, in particolare, su quella abruzzese i trabocchi presenti sono tanti e sono stati riportati alla bellezza originaria. Alcuni sono stati trasformati in ristoranti e altri sono a uso privato.

Costa dei Trabocchi: mappa, dove si trova, come arrivare e muoversi

Costa dei Trabocchi: mappa

La Costa dei Trabocchi è in Abruzzo, bagnata dal Mar Adriatico, e si estende per gran parte del territorio della provincia di Chieti, tra Ortona e Vasto.
Guarda e scarica la mappa della Costa dei Trabocchi, completa di linee bus, bike station, rete ciclabile, stazioni ferroviarie Costa dei Trabocchi → Mappa Ufficiale Costa dei Trabocchi

Come arrivare alla Costa dei Trabocchi

In auto: accessibile dall’autostrada A14 Adriatica e la Statale 16 che percorre tutta la dorsale, bisogna individuare però l’uscita più vicina al luogo d’arrivo. La prima uscita è Pescara Sud – Francavilla al Mare, poi Ortona, Lanciano, Val di Sangro, Vasto Nord – Casalbordino e Vasto Sud – San Salvo
In autobus: la rete di pullman è capillare, ma le fermate e gli orari subiscono cambiamenti in base alla stagione. La società di riferimento è TUA (Trasporto Unico Abruzzese), puoi vedere gli orari qui → Orari bus Costa dei Trabocchi
In aereo: l’aeroporto più vicino è l’Aeroporto di Pescara
In treno: la linea ferroviaria attraversa tutto il parco. In alcuni punti si integra nella pista ciclabile della Costa dei Trabocchi. Le Stazioni di riferimento più importanti sono Pescara, Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Vasto

Costa dei Trabocchi: come muoversi

La Costa dei Trabocchi si può visitare con l’automobile, in bus, a piedi e in bici. Quest’ultima è la soluzione più comoda e piacevole grazie alla pista ciclopedonale di ben 42 km, perfetta per i ciclisti e camminatori, di cui parlerò approfonditamente dopo.
Ultimamente è stata inaugurata, grazie a una collaborazione con Trenitalia, il treno regionale Trabocchi Line che ti accompagna fino a Termoli lungo 60 km di costa. Si può portare la bici gratis in treno.

♥Vuoi scoprire la Costa dei Trabocchi in barca? Fai un’escursione con cibo e bevande inclusi!

La pista ciclabile – La Via Verde

La pista ciclabile offre la possibilità di scoprire luoghi nascosti, i tanti trabocchi e le cittadine costiere, passeggiando fra una ricca biodiversià. Dato che costeggia la costa potrai godere di un panorama magnifico!
La pista sfrutta il percorso del treno dismesso dopo 150 anni di attività, nel 2006. La tratta ferroviaria collegava la città di Ortona a quella di Vasto e, percorrendola, troverai i ponti e le gallerie attraversate dai treni in passato, ma non ovviamente i binari. Ci sono solo pochi tratti con ghiaia, il resto è tutto asfaltato.
La pista ciclabile è lunga ben 42 km e si snoda tra 9 comuni in cui non ci sono solo riserve naturali, ma strutture ricettive, campeggi e affascinanti ristoranti sui trabocchi.

Alcuni consigli per i ciclisti

Dato che non ci si improvvisa cicloturisti, ma bisogna andare preparati ecco alcuni consigli utili:

  • pianifica il percorso o le tratte da percorrere, stabilendo eventuali pause pranzo o pernottamenti, per chi vuole farlo in più giorni. Meglio prenotare per non incorrere in brutte sorprese;
  • scegli un alloggio bike friendly, che permette di parcheggiare la bici al sicuro e con colazioni abbondanti per affrontare la giornata;
  • preparati fisicamente, perché pedalare per tanto tempo, se non si è allenati, può essere faticoso;
  • vestiti a strati, consente di proteggersi nelle ore più fredde e spogliarsi subito quando inizia a far caldo;
  • utilizza l’abbigliamento adatto per non sentire né freddo e né caldo: buoni indumenti intimi, pantaloni adatti al ciclismo come i pantaloni da ciclista che danno il giusto supporto ai movimenti senza ostacolarli, scaldacollo e sottocasco per riparare cervicale e testa, gilet antivento, manicotti e gambali;
  • scegli scarpe da ciclista professionista o scarpe da ciclismo indoor, che sono più simili a delle sneakers (no sandali!);
  • porta con te una borraccia, utilizza i sali minerali se fa molto caldo.

Costa dei Trabocchi: dove sono e quali sono i più belli

Trabocco-Turchino-Abruzzo

Trabocco Turchino, Abruzzo

Come detto ci sono 23 trabocchi sparsi tra Ortona e Vasto e sono:

  • Ortona: Punta Mucchiola;
  • San Vito Chietino: Vento di Scirocco, San Giacomo, Punta Fornace, Turchino, Caravaggio, Lupone e Valle Grotte;
  • Rocca San Giovanni: Punta Tufano, Sasso della Cajana, Punta Isolata, Punta Torre, Spezza Catene, Punta Cavalluccio e Punta Punciosa
  • Fossacesia: Pesce Palombo e Punta Rocciosa;
  • Torino di Sangro: Le Morge;
  • Vasto: Punta Aderci, Trimalcione, Trabocco Grotta del Saraceno, Punta Vignola, Canale, Scoglio Schiena d’Asino, San Nicola, Cuncarelle e Punta Trave.

Non si può proclamare un trabocco più bello, ognuno ha le sue caratteristiche, però ci sono alcuni che hanno dei ristoranti in cui si può mangiare del buon pesce cullati dal mare: tra questi il Trabocco San Giacomo, Valle Grotte, Pesce Palombo, Punta Tufano, Cungarelle.

Cosa vedere sulla Costa dei Trabocchi (oltre i trabocchi!)

Spiaggia-Le-Morge-Costa-dei-Trabocchi

Spiaggia Punta Le Morge, Costa dei Trabocchi

La Costa dei Trabocchi è punteggiata da luoghi d’interesse, sia naturali come promontori e spiagge, che città e borghi.
Se trascorri qui qualche giorno non puoi perdere alcune attrazioni, eccole.

Costa dei Trabocchi: spiagge più belle

  • Cala Turchino, composta da ciottoli e con un mare turchese, è tra le più conosciute.
  • Punta Penna dove la sabbia si alterna a falesie e calette; fa parte della Riserva di Punta Aderci.
  • Punta Cavalluccio, con sabbia dorata e fondali bassi.
  • Spiaggia di Punta Le Morge, piccola e composta da ciottoli. L’unica spiaggia naturista di tutto l’Abruzzo.
  • Ripari di Giobbe, con ciottoli misti a sabbia, non facilmente raggiungibile ma molto suggestiva. In parte è attrezzata.

Promontorio Dannunziano

Il Promontorio Dannunziano è una delle cose da vedere sulla Costa dei Trabocchi, in Provincia di Chieti, precisamente nella marina di San Vito Chietino, lungo la Statale 16 adriatica.
Questo luogo è talmente bello che lo stesso D’Annunzio (da qui il nome) ne rimase affascinato e trascorse un’intera estate.
Si possono vedere, oltre alla ricca vegetazione, le spiagge sottostanti, due trabocchi (Turchino e Lupone) e l’Eremo, ovvero il casolare dove il poeta Gabriele D’Annunzio trascorse le vacanze con Barbara Leoni. Qui c’è un ristorante chiamato il Promontorio.

Borghi sulla Costa dei Trabocchi

Tra i diversi borghi e città abruzzesi nei pressi segnalo da vedere:

  • Francavilla a Mare, cittadina nota per le sue splendide spiagge e l’ultima della litoranea pescarese prima di accedere alla Costa dei Trabocchi.
  • Ortona, famosa per la battaglia che si tenne durante la seconda guerra mondiale. Si possono vedere la rocca, il quartiere medievale e il suo centro storico.
  • San Vito Chietino, con un centro storico ricco di monumenti, sorge su un’altura ed è collegata al mare attraverso la Marina di San Vito.
  • Vasto, città sul mare viva specialmente durante l’estate.
  • Rocca San Giovanni, piccolo centro medievale risalente all’XI secolo con torri, cinta muraria e castello. È annoverato tra i borghi più belli d’Italia.
  • Fossacesia, regala spiagge e paesaggi mozzafiato. Da visitare l’Abbazia di San Giovanni, complesso in cima alla collina meta di pellegrinaggi e il caratteristico centro storico.

Dove dormire sulla Costa dei Trabocchi



Booking.com


Queste sono le informazioni per visitare la Costa dei Trabocchi, cosa vedere e tutti i consigli utili per scoprire questo posto magnifico ricco di natura e attrazioni.
Se vuoi lasciare il tuo pensiero o fare qualche domanda ti aspetto nei commenti!

 

 

Post con contenuto promosso da adidas.it


Lucia Nuzzaci

Ciao sono Lucia, sociologa per formazione, copywriter e travel blogger dal 2017 per lavoro, fondatrice di souvenirdiviaggio.it per dare spazio e vita ai miei viaggi. Amo scrivere, parlare, leggere, viaggiare con mio marito e i miei due figli, fissare gli istanti di un viaggio in mille scatti.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright ©Souvenirdiviaggio, tutti i diritti sono riservati. SouvenirDiViaggio è un blog di proprietà di Lucia Nuzzaci

;