chioggia

Cosa vedere a Chioggia e Tour sull’Isola di Pellestrina – Itinerario

Passeggiando a piedi tra le calli di Chioggia e il lungomare di Sottomarina, ho scoperto una città davvero affascinante, che ricorda molto Venezia.
I paesaggi che mi sono trovata davanti, fatti di incredibili palazzi che si affacciano sui canali ricchi di colorate barchette, mi sono rimasti particolarmente impressi.
Mi piacciono tantissimo questo genere di posti, perché adoro fotografare i luoghi dove i colori la fanno da padrone come, ad esempio, le Cinque Terre.
Scopriamo insieme cosa vedere a Chioggia con il mio itinerario di un giorno e cosa fare in quella che è soprannominata la “piccola Venezia”… leggendo scoprirai il perché!

Visitare Chioggia: itinerario di un giorno

Ecco la mappa del mio percorso a piedi e cosa vedere a Chioggia in un giorno

La Pescheria, il Mercato ittico al minuto di Chioggia

pescheria - mercato ittico di chioggia

Mercato ittico di Chioggia

Il mio itinerario di Chioggia parte proprio dalla Pescheria, il Mercato del Pesce che anima le mattine di questa splendida località. Se vuoi trovare dell’ottimo e conveniente pesce fresco questo posto fa per te!
I pescatori, circa una trentina, espongono sul loro banchetto diversi prodotti ittici quali sardine, orate, calamari, cozze, gamberi e tanto altro. Il pesce proviene dal mercato all’ingrosso di Chioggia. Viene scaricato dai pescherecci al mattino presto e distribuito ai mercati ittici, fra cui quello al minuto di Chioggia. E’ un luogo particolare, che richiama residenti e turisti!

pescheria di chioggia

Interno del Mercato Ittico di Chioggia

Avendola a qualche passo dalla mia attuale città (Padova), non vedevo l’ora di visitare Chioggia, anche per fare una bella spesa di pesce fresco 😉
A tal proposito ricorda che il mercato ittico di Chioggia lo trovi tra Piazza del Popolo e Canal Vena, in prossimità di Palazzo Granaio. E, cosa non da poco, i prezzi sono piuttosto interessanti!

Orari: aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 13:00 / Chiuso lunedì, Capodanno, Pasqua, Pasquetta, Ferragosto, Natale e S. Stefano
Costi: gratuito
Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa

Corso del Popolo e Parrocchia di San Giovanni Apostolo

corso del popolo chioggia

Corso del Popolo, Chioggia

Dopo il mercato ittico mi sono diretta verso il centro storico per cominciare a visitare Chioggia da Corso del Popolo, cuore pulsante della vita chioggiotta. E’ una lunga e animata via ricca di negozi, trattorie che propongono le specialità di pesce, chioschetti e souvenir di ogni tipo, tra cui spiccano le maschere veneziane.

san giacomo chioggia

Chiesa di San Giacomo Apostolo, Chioggia

Su questa strada si affaccia la Parrocchia di San Giacomo Apostolo che dall’esterno, in stile romanico e lineare, non fa percepire la bellezza dell’interno, ricco di decorazioni e affreschi.

interno san giacomo apostolo chioggia

Interno della Parrocchia di San Giacomo Apostolo, Chioggia

Da non perdere la Pala d’altare attribuita a Bellini e gli affreschi nella parte superiore di Antonio Marinetti, un pittore locale. Al centro troneggia un affresco raffigurante il volto della Madonna e nel soffitto c’è un meraviglioso dipinto di Mauri e Antonio Marinetti.

Orari: 8:30 – 12:00 / 16:00 – 18:30
Costi: gratuito
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Cattedrale di Santa Maria Assunta Chioggia

Cattedrale di santa maria assunta chioggia

Cattedrale di Santa Maria Assunta, Chioggia

Il mio itinerario di Chioggia prosegue con la visita alla Cattedrale di Santa Maria Assunta, principale luogo di culto della città: con accanto il campanile trecentesco alto 64 metri è inconfondibile!
La chiesa, così come il campanile, è in stile romanico molto semplice. Risale al 1623 ed è opera dell’architetto Baldassarre Longhena. Invece l’interno è impreziosito da diverse opere, tra le quali delle pale d’altare di artisti come Jacopo Palma il Giovane e Francesco Rosa.

campanile santa maria assunta chioggia

Campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, Chioggia

Inoltre, vi è una cappella dedicata ai patroni, Felice e Fortunato, dove in un’urna sono conservate le loro reliquie.
In questa grande piazza dove sorge il duomo, c’è qualcos’altro che non devi perdere. Proprio accanto al campanile, potrai notare la Chiesa di San Martino, o meglio un piccolo tempietto con una cupola ottagonale costruito in stile gotico veneziano.

campanile e tempio di San Martino, Chioggia

Campanile e Tempio di San Martino, Chioggia

E’ stato voluto dagli abitanti di Sottomarina che, in seguito alla guerra fra Venezia e Genova, si rifugiarono a Chioggia. Questa guerra vide la completa distruzione dell’Isola di Pellestrina e di Sottomarina, allora denominata Chioggia Minore.

Chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, Chioggia

Interno della Chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, Chioggia

Di fronte al duomo, infine, da visitare la Chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo. Ti ruberà solo due minuti del tuo tempo, considerando le ridotte dimensioni, ma ne vale la pena. Spoglia e dal sapore medievale, fa respirare all’interno un’atmosfera particolarmente “mistica”. C’è solo un crocifisso illuminato e tanto silenzio, quindi è l’ideale per alcuni istanti di raccoglimento.

Orari Sante Messe: lunedì – venerdì 8:00, mercoledì 10:00; sabato e vigilie 17:00, domenica e festivi ore 10:15 – 12:00 – 17:00
Costi: gratuito
Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Porta Santa Maria o Porta Garibaldi

porta garibaldi chioggia

Porta Garibaldi, Chioggia

Subito dopo la visita alla cattedrale di Chioggia e alle altre chiese nei dintorni, ho fatto giusto due passi e mi sono ritrovata davanti a Porta Garibaldi e a quello che, secondo me, è uno dei punti più belli di Chioggia, ovvero il Canal Vena. In questa zona, si possono fare degli scatti magnifici, poiché ci sono tante colorate barchette nel canale con sullo sfondo il Ponte Cuccagna.

chioggia veneto

Porta Garibaldi e Ponte Cuccagna, Chioggia

Non posso esimermi, tuttavia, dal darti un paio di informazioni storiche sulla porta: parliamo di una fortezza che segnava l’unico accesso al centro della città rinascimentale di Chioggia. Introduce direttamente in Corso del Popolo.
Porta Garibaldi presenta un capitello dedicato all’immagine della Madonna di Marina, mentre sul frontone spicca il Leone di Sammarco simbolo di Venezia.

Valutazione: 4.4
Visualizza sulla mappa

Refugium Peccatorum o Madonna del Sagraeto

refugium peccatorum chioggia

Refugium Peccatorum, Chioggia

Proprio accanto a Porta Garibaldi trovi il Refugium Peccatorum, un posto che mi ha davvero sorpreso ed è uno dei più caratteristici da visitare a Chioggia. C’è una fila di statue proprio lungo il canale e un gruppo marmoreo raffigurante la Madonna con il Bambino, sormontato da una cupola d’oro. Si racconta che i condannati a morte sostavano proprio di fronte a questa statua per recitare l’ultima preghiera.

fondamenta san francesco chioggia

Fondamenta San Francesco e Laguna del Lusenzio, Chioggia

Dal Refugium Peccatorum ho proseguito verso una lunga via panoramica che si chiama Fondamenta San Francesco, che si affaccia direttamente sulla Laguna del Lusenzio.
Perditi tra le calli di Chioggia e fai mille scatti alle barche colorate e ai vari ponti che incontrerai: ti sembrerà di stare a Venezia! C’è solo un po’ meno turismo e un po’ più di pace…

Valutazione: 4.3
Visualizza sulla mappa

Ponte Vigo e Canale della Vena

ponte vigo chioggia

Ponte Vigo, Chioggia

Dopo aver pranzato presso l’Osteria Penzo (una delle tante trattorie tipiche di Chioggia in cui si può gustare dell’ottimo pesce), mi sono diretta verso Ponte Vigo, uno dei monumenti più belli di Chioggia!
Una lunghissima scalinata porta in cima a questo ponte semplice ed elegante con la laguna come sfondo, realizzato alla fine del Seicento in marmo d’Istria.
Sul corrimano in marmo, ai due ingressi del ponte, sono realizzati due piccoli leoni marciani. Sono poi rappresentati i Santi Fortunato e Felice, i due patroni della città e alcuni bassorilievi.

chioggia, ponte vigo

Ponte Vigo, Chioggia

Una piccola curiosità: in passato al centro del ponte vi era un enorme faro che orientava i naviganti nella laguna di Chioggia, quando ancora non esisteva un sistema di illuminazione.
Da Ponte Vigo si gode di una vista affascinante sul Canale della Vena, il canale più pittoresco di Chioggia.

canal vena-chioggia

Canal Vena, Chioggia

Sulle sue acque si specchiano alcuni dei più importanti palazzi, tra i quali Palazzo Grassi, sede del Museo Ittiologico di Chioggia.
Qui mi sono a dir poco scatenata con le foto: da ogni prospettiva si gode di una vista splendida!

Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa

Cosa vedere a Chioggia e dintorni

Chioggia Sottomarina: cosa vedere

chioggia sottomarina

Chioggia Sottomarina

Non si può visitare Chioggia senza fare un salto a Sottomarina, dove si è concluso il mio viaggio. E’ una località turistica che, ovviamente, è meglio vedere in estate poiché si tratta di un Lungomare di quasi 3 km, dove da un lato sorgono numerosi alberghi e dall’altro ci sono gli ingressi ai stabilimenti balneari e campeggi. La spiaggia è una distesa enorme di sabbia finissima!
Se visiti Sottomarina in un altro momento dell’anno che non sia l’estate, puoi approfittare per fare delle lunghe e “rigeneranti” passeggiate, per respirare aria fresca.

Valutazione: 4.5
Visualizza sulla mappa

Tour all’Isola di Pellestrina

isola pellestrina

Isola di Pellestrina

Da Chioggia, in particolare da Ponte Vigo, partono giornalmente traghetti che ti consentono di fare delle navigazioni panoramiche in laguna (sul posto trovi tanti banchetti che propongono i tour) e traghetti diretti su varie isole, tra cui quella di Pellestrina.
Io ho deciso di visitare Pellestrina, questa sottile striscia di terra situata nella Laguna Veneta che conta circa cinquemila abitanti.

tour sull'isola di pellestrina-chioggia

Panorama dal traghetto, Isola di Pellestrina

E’ un posto quasi dimenticato, tranquillo, senza molti turisti, con sole due trattorie e dove si cucina specialmente pesce. Gli abitanti usano cucinare il pesce sulla brace proprio sulla porta di casa, diffondendo nell’aria stuzzicanti odorini 🙂
Dalla motonave ho subito notato i Murazzi, robusti muri d’argine in pietra d’Istria, una delle più imponenti difese per fronteggiare le mareggiate erette dalla Serenissima nel Settecento e le piccole casette colorate, la parte più caratteristica dell’isola, che tutte in fila si affacciano sulla laguna. Ma ci sono anche spiagge sabbiose frequentate dagli isolani, diverse chiese, un lungomare perfetto per fare due passi e quaranta ettari di riserva naturale protetta.

lungomare pellestrina

Lungomare Isola di Pellestrina

La sensazione che ho avuto quando ho messo piede a Pellestrina è stata di assoluta pace, come se stessi su un luogo lontano da tutto e da tutti. Di movimento ce n’è, ma chiaramente non in modo esagerato.
Mi sono concessa una rilassante passeggiata sul lungomare, ho visitato la chiesa di Ognissanti, ovvero il Duomo, che presenta meravigliosi altari e delle mura con piccole mattonelle.

chiesa di ognissanti isola di pellestrina

Chiesa di Ognissanti, Isola di Pellestrina

La chiesa conserva anche una collezione di paramenti sacri impreziositi dal merletto a fuselli, dono delle famose merlettaie dell’isola.

Tour sull’Isola di Pellestrina: come arrivare, orari, prezzi

Come arrivare sull’Isola di Pellestrina da Chioggia

Per arrivare sull’Isola di Pellestrina partendo da Chioggia, puoi usufruire dei vaporetti pubblici dell’Actv, società che gestisce il trasporto pubblico della regione Veneto, oppure prendere parte a un tour privato. Sul luogo, come accennato in precedenza, ci sono dei banchetti che vendono tour nella laguna con prezzi intorno ai €20,00.

Orari

I traghetti pubblici partono ogni ora da Piazza Vigo (Chioggia) e il viaggio dura circa 25 minuti.

Costi

€5,00 a corsa (€10,00 andata/ritorno)
Se vuoi fare un giro completo su più isole ti consiglio i Biglietti a Tempo, la soluzione più economica per spostarti a Venezia e dintorni. Consentono un numero illimitato di viaggi e sono utilizzabili su tutti i mezzi di trasporto delle linee di navigazione e terrestri.
Costi: 20,00 € – 1 giorno/ 30,00 € – 2 giorni / 40,00 € – 3 giorni / 60,00 € – 7 giorni

Valutazione: 4.7
Visualizza sulla mappa

Insomma, Chioggia regala davvero molte sorprese, quindi può essere una meta ideale per una gita fuori porta o un weekend. E tu, l’hai già vista e hai altre attrazioni da aggiungere? Raccontalo nei commenti!

2 Comments

  1. Sara 17/01/2020
    • Lucia Nuzzaci 17/01/2020

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.